Lapo Elkann accusato di finto sequestro a New York

29 Novembre, 2016, 16:17 | Autore: Menodora Allio
  • Lapo Elkann accusato di finto sequestro a New York

"Ciao a tutti oggi viaggio all'estero, visiterò molti Paesi perché ci sono tanti di progetti in divenire, tante nuove idee che presto mostrerò a voi tutti", dice Lapo Elkann.

Il rampollo di casa Agnelli è stato arrestato e poi rilasciato dalla polizia di New York per aver simulato il proprio sequestro allo scopo di ottenere dalla famiglia 10mila dollari.

Lapo Elkann è stato fermato a New York nel fine settimana passato per una vicenda nella quale è sospettato di aver inscenato un falso rapimento.

Devono essere giorni difficili quelli di Lapo Elkann nella grande mela. "Nulla da commentare o da aggiungere alla notizia circolata" queste sarebbero state le parole di Elkann, trapelate tramite fonti vicino a lui. È quanto riporta il New York Daily News, citando fonti di polizia. Lapo sarebbe arrivato a New York per il Giorno del Ringraziamento e si sarebbe messo in contatto con una escort, per iniziare una due giorni di festeggiamenti estremi, con l'uso ed abuso di alcol e droghe (marijuana e cocaina). Terminati i soldi a disposizione l'escort avrebbe sponsorizzato altro contante per proseguire la festa visto che Lapo avrebbe promesso di restituirglieli sino all'ultimo centesimo. Ora l'imprenditore dovrà comparire in tribunale il 25 gennaio per la formalizzazione dell'accusa di falsa denuncia. Un rappresentato di famiglia si è rivolto alla famiglia che a sua volta si è rivolta alla polizia, che ha bloccato la coppia e ha scoperto la verità: non c'era stato alcun sequestro. Il 39enne fu protagonista di uno scandalo già nel 2005: allora fu salvato da un'overdose di droga dopo una notte brava in compagnia di una transessuale. Dalle prime indagini è risultato chiaro che la mente dietro la tentata estorsione era di Lapo: così mentre l'ecorto è stato scagionato, all'imprenditore è stata consegnato una citazione davanti ad una corte.