Auto tra la folla a Marbella, ma è "solo" vendetta tra turisti

29 Mag, 2017, 13:01 | Autore: Menodora Allio

Torna l'incubo terrorismo, poi in realtà si scopre che il motivo del folle gesto è tutt'altro.

Fuggiva da un posto di blocco della polizia l'automobile che si è schiantata in una zona pedonale di Marbella, in Andalusia, ferendo almeno tre persone.

La polizia spagnola, dopo un inseguimento, ha arrestato l'autista e un altro passeggero dell'auto, entrambi ubriachi.

Dopo i primi momenti di confusione e allarme, la prefettura locale e le fonti investigative hanno escluso che si trattasse di un attacco terrorista, come quello che il 15 luglio dell'anno scorso trasformò in una notte di sangue e terrore una serata di festa sul lungomare di Nizza, in Francia, quando un tir guidato da uno jihadista dell'Isis falciò a 80 km l'ora la folla riunita a vedere i fuochi d'artificio sulla Promenade des Anglais, provocando una strage di 84 morti, fra i quali 10 bambini. La rissa è proseguita in strada finché un gruppo di quattro persone si è allontanato.

Nella folle corsa, la vettura ha perso il controllo e sono quindi stati feriti otto passanti, con fratture e contusioni, ma nessuno di essi si trova in pericolo di vita. La questione sembrava risolta, ma poco dopo i quattro uomini sono tornati a bordo di un'auto di grossa cilindrata e si sono diretti a tutta velocità in una zona pedonale.

L'incidente sarebbe avvenuto di fronte all'Ocean Club in località Puerto Banus, dove oggi si festeggiava l'annuale Champagne Party, evento che attira tantissime persone tra cui anche molti vip.

Dopo aver travolto i rivali, l'auto è riuscita a fuggire dirigendosi verso l'autostrada. L'autista è ferito in modo grave, gli altri in maniera più lieve.