G7, Trump sgarbato con Gentiloni: non ascolta la traduzione del suo discorso

29 Mag, 2017, 14:54 | Autore: Menodora Allio
  • Trump 'mostra i muscoli' e spinge via premier Montenegro dalla

L'arte delle sagome dai contrasti netti. Il presidente Usa Donald Trump è atterrato nella tarda serata di ieri all'aeroporto di Sigonella in Sicilia. Il format del G7 si è logorato in modo evidente da tempo, ma a Taormina i risultati della discussione sono stati ancora più deludenti del solito. Lo scrive su Twitter il presidente Usa Donald Trump. Anche Angela Merkel ha affermato che "non ci sono segnali finora se gli Stati Uniti rimarranno o meno nell'accordo di Parigi".

Durante il suo discorso Trump ha ringraziato l'Italia e gli alleati della Nato per il contributo dato alla lotta al terrorismo: "Vinceremo - ha detto il presidente americano - Si è chiusa una settimana storica". E chissà se nei prossimi tornanti torneranno utili al premier le doti di mediazione usate così abilmente da padrone di casa a Taormina. "Abbiamo registrato, oltre a questa forte intesa contro il terrorismo, un'intesa molto larga e condivisa sia sulle grandi questioni geopolitiche - ha concluso il premier - sia sulle questioni specifiche, dalla Libia alla Siria alla Corea del Nord, e sui temi migratori e sulla loro importanza sia di medio-lungo termine sia sull'impegno comune per affrontarli nell'immediato". Come potevano amarsi? Anche antropologicamente così diversi?

Sui migranti è stato confermato il diritto sovrano degli Stati sui propri confini. La dichiarazione, secondo Gentiloni, "lascerà una traccia" per il "richiamo di questi Sette grandi paesi agli internet service provider affinché facciano quello che è necessario fare per rimuovere tempestivamente i contenuti che alimentano la radicalizzazione e il fondamentalismo islamico". In salita dunque la possibilita' di giungere entro stasera ad un comunicato congiunto sul nodo che si prevedeva piu' spinoso.

Clima e commercio i nodi davvero più difficili da districare. E' stata "una discussione vera e autentica", ha pero' tenuto a precisare il presidente del Consiglio, mascherando il disappunto per la scarsa ambizione della snella dichiarazione finale di sei pagine. Un punto di "equilibrio" che non "era scontato", commenta Gentiloni dopo un confronto che la Merkel non esita a definire "duro". "Dirsi a favore del libero scambio non significa non rendersi conto delle diseguaglianze più estreme e combatterle" aggiunge Gentiloni rispondendo ad un giornalista. I sei leader del G7 che sostengono l'accordo di Parigi sul cambiamento climatico, a fronte degli Usa che ancora non hanno deciso, "non cambieranno la propria posizione". "Escursione " in elicottero sull' Etna per le first lady che accompagnate dalla moglie del premier Paolo Gentiloni, hanno sorvolato il vulcano, prima di un tour a Catania. Nell'un caso e nell'altro il vertice ha dovuto dattarsi al cambiamento dell'atteggiamento degli Stati Uniti dopo l'insediamento dell'amministrazione Trump. "Si tratta di argomenti legati anche ai settori di business, attorno alla green economy e le rinnovabili che sono una straordinaria occasione di sviluppo che non possiamo lasciare ad altri player". Credo sia importante - ha aggiunto Gentiloni - anche ricordare che il prossimo G20, che la Germania ospiterà, avrà una linea di continuità con oggi, dedicando un'attenzione particolare all'Africa e in particola all'attrazione degli investimenti in Africa. Discussione che non si è limitata solo al clima.