Gb, nuovo sondaggio: May potrebbe non avere maggioranza assoluta

04 Giugno, 2017, 23:35 | Autore: Ubaldo Insinga
  • Voto nel Regno Unito il confrontoin tv

L'ultimo sondaggio Survation per ITV indica il Labour al 37 per cento, in crescita di tre punti rispetto a una settimana fa, sei punti dietro ai Tories fermi al 43%. Singh è diventato da qualche settimana analista elettorale per il Financial Times ed è famoso nel mondo del "data crunch" perché nel 2015 era l'unico a dire che i Tory avrebbero vinto e non ci sarebbe stato il pareggio che prevedevano tutti gli altri: aveva ragione insomma, e anche se l'immagine dei sondaggisti non si è comunque riabilitata, Singh oggi è molto seguito e probabilmente anche molto sotto pressione. Hanno mostrato le loro differenze, nei programmi e nello stile, i due principali candidati alle elezioni britanniche del prossimo 8 giugno partecipando alla trasmissione televisiva "Battle for No 10" su Sky News. Parlare di confronto è esagerato: per volontà della May, i due hanno affrontato le domande di pubblico e giornalisti separatamente, negli studi di Sky News britannica, uno dietro l'altro. Il capo dell'opposizione ha negato la possibilità di coalizioni ma si tratterebbe di un sostegno esterno del partito di Nicola Sturgeon a un governo di minoranza Labour.

Le polemiche sulle politiche sociali interne al partito, il clamoroso svarione del ministro della Difesa Fallon che ha smontato alcuni frasi sul terrorismo del ministro degli Esteri Johnson credendo fossero state pronunciate da Corbyn, hanno contribuito ulteriormente alla risalita dei laburisti, che ora sognano magari non la vittoria, ma almeno l' "hung Parliament", il pareggio, il Parlamento bloccato senza alcun partito con la maggioranza assoluta. Il leader laburista ha sottolineato, piuttosto, che vieterebbe alle aziende lo sfruttamento del lavoro degli immigrati, che ha l'effetto di abbassare i salari. Gli ultimi sondaggi danno ai 'Tories' un vantaggio da cinque a undici punti percentuali, rispetto ai 25 punti di cui godevano a maggio quando Theresa May ha annunciato il voto per il 18 aprile.