Juventus-Real Madrid 1-4: Highlights, Sintesi e Video Gol

04 Giugno, 2017, 19:16 | Autore: Ubaldo Insinga

Le due squadra hanno consegnato alla UEFA le liste con le rispettive formazioni ufficiali: nessuna sorpresa nella Juventus dove Dani Alves vince come previsto il ballottaggio con Cuadrado. Il record appartiene ancora al Real Madrid con cinque vittorie di fila, seguono l'Ajax ed il Bayern con tre e Benfica, Inter, Liverpool, Nottingham Forest e appunto Milan con due. Un recupero importante quello del terzino, decisamente più affidabile e roccioso di Danilo: bisognerà valutarne la tenuta nel corso del match. I fan delle altre tifoserie d'Italia contrarie alla squadra bianconera hanno festeggiato come la notte di capodanno, deridendo gli avversari e facendo festa nelle piazze come se il team di Allegri l'avesse vinta quella coppa.

Particolare e per certi versi straniante l'impressione che dà il tetto coperto, per ragioni di sicurezza.

A disposizione: Neto, Lichtsteiner, Benatia, Asamoah, Marchisio, Lemina, Cuadrado. All. Chi in questo momento si trova all'estero per motivi di lavoro o semplicemente si trova fuori potrà sicuramente vedere in chiaro la partita in moltissimi paesi.

Real Madrid (4-3-3): Navas; Danilo, Varane, Ramos, Marcelo; Kroos, Casemiro, Modric; Bale, Benzema, Ronaldo. Dovrà fare particolarmente attenzione, però, al numero 7 dei Blancos, Cristiano Ronaldo, il pericolo principale di questa sera. Ma non c'è più partita. Di Asensio al 90-esimo è il gol che fissa il risultato finale sul 4 a 1. A centrocampo Sami Khedira e Miralem Pjanic saranno alle spalle del tridente offensivo composto da Dani Alves, Paulo Dybala e Mario Mandzukic e infine davanti a tutti il pipita Gonzalo Higuain.

Non ci dovrebbero essere tanti dubbi. Da registrare un'occasione per il Madrid, ancora per Cristiano Ronaldo che stavolta però fallisce. Nel Real Madrid, confermata l'assenza di Bale dall'inizio con Isco schierato nel tridente offensivo al fianco di Ronaldo e Benzema. Sulle fasce i titolari Carvajal e Marcelo.

Due manichini (come testimoniato dalla foto pubblicata da Rietilife.it) con tanto di maglia della Juventus sono stati infatti crocifissi al posto dei ladroni e sotto è stato esposto lo striscione "Settimo comandamento: non rubare". Prima Casemiro calcia da oltre 25 metri e riesce a battere Buffon grazie alla beffarda deviazione di Khedira.