Trapani, niente sindaco ci sarà il commissario

26 Giugno, 2017, 13:04 | Autore: Ubaldo Insinga
  • Escalation

A Trapani, però, è arrivato soltanto il vicepresidente della Camera Roberto Giachetti, accompagnato dal sottosegretario alla Salute Davide Faraone che ha seguito l'esito del ballottaggio nel quartier generale di Savona. Ma la decisione di Fazio di disimpegnarsi dalla competizione elettorale al ballottaggio e di non completare la lista degli assessori, che l'ha portato ad essere escluso dal secondo turno, ha consegnato al candidato sindaco del Pd una sfida anomala contro i due quorum. Nei sette comuni siciliani interessati dal turno di ballottaggio alle elezioni amministrative alle ore 19 ha votato il 25,69% degli aventi diritto, con una flessione del 18,30% rispetto al primo turno.

"Credo che tutti abbiano invitato a non votare, non solo il M5S, credo che anche altre forze abbiano avuto interesse a che noi non arrivassimo al 50% più uno degli elettori". Un ballottaggio anomalo con un solo candidato, Piero Savona del Partito Democratico. L'assessore Lantieri ha spiegato che, in caso di mancato raggiungimento del quorum, non sarà possibile ripartire i seggi e, pertanto, il Consiglio verrebbe commissariato. Ma l'ex esponente di Forza Italia, forse a causa delle vicende giudiziarie che lo vedono indagato per corruzione e traffico di influenze nell'inchiesta "Mare Monstrum", già lo scorso 13 giugno aveva annunciato che anche se fosse stato eletto avrebbe rinunciato alla carica e aveva quindi invitato i cittadini a non votarlo.

Fazio ha continuato comunque la sua campagna elettorale. D'Alì è un segnale chiaro che la città ha dato alla politica cittadina e ritengo che se Fazio non avesse gettato la spugna avremmo conseguito un ulteriore risultato straordinario. "A Trapani - ha detto Damiano - c'è un qualcosa che determina o cerca di determinare le scelte, un condizionamento evanescente, con intralci che compaiono improvvisamente, una sorta di condizionamento occulto, fatti da approfondire".

Primo dato è proprio quello che riguarda Trapani che resta senza sindaco.

Mafia e massoneria? "Non lo so, mi spiace per Trapani, ma ho l'immagine di un paese che guarda da dietro le persiane". Commissariata Trapani che con l'affluenza al 26,75% non raggiunge il quorum del 50% più uno, lasciando alla Regione il compito di scegliere un commissario.