Via libera a salvataggio banche venete, dallo Stato oltre 5 miliardi

26 Giugno, 2017, 21:05 | Autore: Ubaldo Insinga
  • Veneto Banca e Popolare di Vicenza. Il Piano del governo per il fallimento. BCE

Il provvedimento dovrà anche stabilire i meccanismi di rimborso per gli obbligazionisti subordinati retail che, in base al burden sharing, vedranno azzerati i loro bond.

Tante le reazioni e polemiche sull'azione di 'salvataggio'.

"Ci stiamo muovendo a tutti i livelli per dare Giustizia a chi è stato truffato: stiamo finanziando un ricorso presso la Corte Europea per tutelare i truffati, stiamo visitando le Procure per sbloccare la situazione e scongiurare il rischio prescrizione, ci opponiamo a questo decreto in Parlamento, non lasciamo nulla di intentato?avverte il capogruppo M5S - dopo questa operazione, quale delle due banche risarcirà i truffati?" La soluzione offerta dal fondo Atlante, con 3,5 miliardi di euro da usare per la ricapitalizzazione, poteva essere definitiva per cancellare oltre 10 miliardi di ricchezza andata in fumo e più di 200 mila azionisti, ma la pessima gestione proseguita tra Vicenza e Montebelluna non lo ha permesso ed ha 'bruciato' anche i soldi del fondo Atlante.

Venezia, 26 giu. (AdnKronos) - "Lo Stato ha investito 17 miliardi per le banche venete e gestirà la parte problematica della banca, la cosiddetta bad bank".

Il Tesoro interverrebbe per coprire il disavanzo di capitale conseguente al deterioramento dei suddetti crediti e per una simultanea ricapitalizzazione, prima del passaggio ad Intesa Sanpaolo. Sono poi previsti una 'put' per restituire 4 miliardi di crediti ad alto rischio (circa 15% del totale acquistato) entro tre anni e 1,5 miliardi di garanzie su rischi legali e contenzioso.

(Teleborsa) - Un Consiglio dei Ministri convocato a tempo di record vara il Decreto con le norme per il salvataggio di Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza. Peraltro, Intesa Sanpaolo aveva dato la sua disponibilità a sottoscrivere una quota parte di un versamento di 1,2 miliardi per un ulteriore capitalizzazione delle due banche, non andata in porto per l'insufficiente partecipazione del sistema bancario. Allo stesso modo la pensano gli analisti di Mediobanca e di Equita Sim.

LE REGOLE UE - Si tratta di un provvedimento che "stabilizza l'economia del Veneto - ha detto Padoan - protegge i risparmiatori e salvaguarda l'attività economica delle banche venete, nel pieno rispetto delle regole europee" ha sottolineato.

È durata 20 minuti a Palazzo Chigi la riunione del Consiglio dei ministri che dovrà varare il decreto legge per il salvataggio delle banche venete.

Arman conclude affermando che "è stata posta in vendita una banca senza alcuna gara... l'offerta avanzata da Iccrea è un'evidente funzione visto che le Bcc non avrebbero mai acquistato reti bancarie tanto sovrapposte alle proprie".