Cnn, tre giornalisti vanno via dopo le bufale sul Russiagate

28 Giugno, 2017, 19:07 | Autore: Ubaldo Insinga
  • Usa falso scoop Scaramucci-Russiagate alla Cnn cadono 3 teste

Si tratta di Thomas Frank, l'autore dell'articolo in questione; Eric Lichtblau, editore della redazione inchieste; e Lex Haris, sovrintendente della stessa redazione. L'articolo era stato pubblicato sul sito della Cnn giovedì scorso ed era stato ritirato e ritrattato venerdì notte. Si trattava di un pezzo su presunti legami con il Cremlino da parte di Anthony Scaramucci, il membro italo-americano del team di transizione dell'amministrazione guidata da Donald Trump.

Il pezzo incriminato, come detto, citava una fonte - tenuta però anonima - anonima secondo cui la commissione Intelligence del Senato stava indagando sui rapporti tra Anth onyScaramucci e un fondo di investimento russo, ritenuto collegato a una banca controllata a sua volta dal Cremlino.

Esperto di finanza, con la famiglia di origine emigrata dall'Umbria, il 53enne Scaramucci è un fidato consigliere del presidente Trump che lo ha voluto nel team incaricato del passaggio di consegne con la presidenza Obama. E venerdì sera, dopo che la Cnn aveva verificato che le procedure editoriali non erano state seguite, l'articolo è stato ritirato.

La CNN ha precisato lunedì, in un incontro con i tre giornalisti, che il fatto che la storia sia stata cancellata, e sostituita da una nota del direttore, non significa che non sia vera, ma solo che appunto non rispetta il livello di verifiche richiesto dalla testata prima di essere pubblicata. "La Cnn si scusa con il signor Scaramucci", è stato scritto sabato. E così il presidente ha lanciato fango anche contro altre testate non sempre compiacenti, parlando anche di modifiche al management della CNN senza apparenti prove.