Falcone, testa di uccello mozzata davanti alla scuola dello Zen di Palermo

15 Luglio, 2017, 12:44 | Autore: Rufina Vignone
  • A Palermo il murale dedicato a Falcone e Borsellino

Un uccello con la testa mozzata davanti al cancello. Al momento non è dato sapere se si sia trattato di un messaggio intimidatorio o di altro, anche se gli inquirenti, secondo quanto si legge sui maggiori mezzi di informazione online, propenderebbero per la prima ipotesi.

Ancora minacce alla scuola Giovanni Falcone dello Zen di Palermo. Sul posto la polizia e la dirigente della scuola Daniela Lo Verde. Il più recente risale a tre giorni fa, quando la statua dedicata a Falcone era stata seriamente danneggiata: staccata la testa e un pezzo di busto, i due pezzi erano stati utilizzati poi come 'ariete' per sfondare il vetro superiore della porta d'ingresso dell'istituto. Dopo il raid di domenica notte in cui è stata decapitata la statua che riproduce il busto del giudice ucciso dalla mafia e dopo che qualcuno l'ha scagliata contro la vetrata, adesso arriva questo macabro messaggio.

All'indomani di questo gesto vandalico ed ingiustificato è stato realizzato un gigantesco murales raffigurante i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino su una parete posteriore dell' Istituto Nautico di Palermo, nei pressi della Cala di Palermo. Determinante la visione delle immagini dell'impianto di videosorveglianza della scuola. "Che chi la colpisce, provando ad attaccare un presidio di legalità e cittadinanza, non fermerà l'esercito delle educatrici e degli educatori, delle giovani e dei giovani che attraverso la scuola e grazie alla scuola riescono a riscattarsi anche in territori difficili" aveva invece tuonato la ministra Fedeli.

Una persona è stata denunciata per danneggiamento.