Sondaggi Politici/ Governo, Renzi vs M5s? No, è Gentiloni il rivale…

16 Luglio, 2017, 01:27 | Autore: Menodora Allio
  • Nel 2015 D'Alema voleva Amato Presidente della Repubblica

Matteo Renzi, in una intervista ad Agora' registrata ieri, conferma la sua linea sulla 'staffetta' con Enrico Letta a palazzo Chigi: "E' stato sicuramente per me un problema personalmente, non lo volevo fare, volevo immaginare un percorso diverso". Da tempo ho deciso di guardare avanti e non saranno queste ennesime scomposte provocazioni a farmi cambiare idea. "Gli italiani sanno giudicare".

Immediata la replica di Enrico Letta. Questo perché, secondo il segretario PD, nel 2013 Letta non era approdato al governo grazie a una investitura popolare. "Quello che a me interessa non e' discutere sulle piccole fratture personali ma di quel che serve al Paese anche perche' fuori dal Pd ci sono i populismi che fanno paura molto piu' di quel che si pensi".

Dall'altra parte, Matteo Renzi tira dritto per la propria strada, rimproverando a Letta un eccessivo vittimismo e la personalizzazione di una polemica che non avrebbe ragion d'esistere, dato l'avvicendamento invocato persino dall'allora presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano: "E' stata soltanto un'operazione di democrazia interna, giusta per il Pd e il Paese". "Più o meno la stessa percentuale di Civati qualche anno più tardi". L'ex premier ha affidato al suo profilo Twitter la risposta: "Reazioni a Renzi?". "Se il governo cade sullo ius soli poi daranno di certo la colpa a me dicendo che voglio andare a votare" sarebbe la tesi del leader dem. Che ha lasciato la decisione al premier al quale spetterà l'onere di spiegare lo stop al provvedimento se non si riuscirà ad andare avanti. Il segretario Pd ha rimproverato il collega di scarso fair play nel rituale passaggio della campanella. "La cosa buffa è che ancora mi accusino di essere anti-renziano!". "Semplicemente perché non è vero".