Meteo, caldo in aumento con punte di 37°C: allerta "arancione"

02 Agosto, 2017, 03:11 | Autore: Rufina Vignone
  • Fonte Immagine Col. Mario Giuliacci

Chi non è ancora partito per le ferie, insomma, è atteso da una autentica prova di resistenza contro il caldo. A salvarsi, anche se di poco, saranno le zone costiere dove la brezza marina, soprattutto la mattina e la sera, potrà portare un po' di sollievo.

Il Ministero della Salute invita, nella sua nota, "le autorità competenti a voler adottare ogni opportuna iniziativa, utile a prevenire e fronteggiare gli effetti sulla salute delle ondate di calore e in particolare, di implementare adeguate misure di protezione nei confronti delle categorie più a rischio e attivare piani di prevenzione locali sulla base delle apposite linee guida ministeriali pubblicate dal Ministero della Salute (Linee di indirizzo per la prevenzione degli effetti del caldo sulla salute)".

E' in arrivo, la prossima settimana, una nuova ondata di caldo, la quinta dell'anno che però sarà "la più intensa sino ad oggi" con temperature sui 40 gradi e "punte di 42-43 gradi nelle aree interne del centrosud".

Tornando all'ondata di calore, Meteogiornale.it sottolinea che "si prospetta una fase di calura che impegnerà parecchio il corpo umano, gli animali e la vegetazione, in quanto i valori attesi sono assimilabili a onde di calore avute nel terribile 2003".

Martedì 1° Agosto le aree piu' calde in cui si potrebbero superare i +40°C saranno le zone interne della Sardegna centro settentrionale, le aree interne centrali della Toscana e soprattutto le aree interne del Lazio. Per trovare temperature simili bisogna tornare indietro al 2003, o persino al 1983 allorquando si ebbe una delle ondate di caldo più forti di sempre.

La domanda che molti si faranno è: "quando finirà?".

CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA ALLE STELLE - Il largo utilizzo di condizionatori e ventilatori metterà a dura prova la rete elettrica nazionale e non sono da escludersi temporanei blackout.

COSA NON FARE - L'Ausl raccomanda di "evitare di bere bibite gassate e contenenti zuccheri; di bere alcolici e caffè; di consumare cibi troppo caldi".