In arrivo caldo oltre 40 gradi su Cuneo, Arpa segnala "pericolo"

03 Agosto, 2017, 22:51 | Autore: Menodora Allio
  • Caldo record, è bollino rosso: temperature in aumento

A Roma le temperature hanno raggiungo i 40 gradi il 2 agosto, come ad Abu Dhabi, nella penisola arabica.

Durante la giornata si registrerà una temperatura massima di 35°C alle ore 17, mentre la minima alle ore 6 sarà di 21°C. Record, almeno per l' Italia, che fanno capire quanto sia eccezionale l' ondata di caldo che sta colpendo tutta Italia. In particolare al Centro-Sud, con il termometro oltre i 42 gradi, e in Sardegna. Le massime oggi saranno in generale fra i 35 e i 40 gradi, ma si toccheranno punte di 42-43 gradi.

"E' appena iniziata - sottolineano i meteorologi del Centro Epson Meteo - ma in molte città sono già stati superati primati storici di caldo".

Con Lucifero il tempo si presenterà ampiamente soleggiato, molto caldo, afoso e le precipitazioni sembrano esser relegate soltanto ai settori alpini, e sotto forma di temporali pomeridiani abbastanza isolati. Il disagio provocato dal caldo e dall'afa può avere possibili effetti negativi anche sulla salute di persone sane e attive, e non solo sulle fasce considerate a rischio come anziani, bambini, e persone affette da malattie croniche. Nella giornata di oggi bollino rosso ad Ancona, Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Latina, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma, Viterbo, Torino, Trieste, Venezia e Verona.

In alcuni casi il caldo intenso sarà aggravato dal crescente tasso di umidità che farà aumentare la percezione del caldo soprattutto sulla pianura Padana, dove si avvertirà la sensazione di superare i 40 gradi. "In questo periodo di caldo torrido - ha detto Maria Pia Ruggieri, presidente nazionale della Società Italiana di Medicina di emergenza e urgenza (Simeu) - nei pronto soccorso italiani si sta registrando in media il 10 per cento di accessi in più, soprattutto in grandi città metropolitane, dove si arriva anche a picchi di aumento del 15 per cento rispetto ai 20 milioni di accessi annui".