Intesa Sanpaolo: utili netti in flessione ma sopra le attese

03 Agosto, 2017, 11:18 | Autore: Nazario Acquaviva
  • Intesa: utile semestre a 1,7 miliardi

Dai dati si evidenzia che il secondo trimestre ha registrato una notevole crescita del fatturato di gruppo (+7%), compensando il calo registrato nel primo trimestre 2017, quando i ricavi del gruppo avevano registrato un calo del 2%. Stabile il comparto Finanziario che ha registrato ricavi per 2,8 miliardi (+0,4%) e in flessione quello dei Servizi Postali e Commerciali con ricavi pari a 1.812 milioni (-3,8%), penalizzato dalla fisiologica riduzione dei volumi sulla corrispondenza.

Il gruppo Intesa Sanpaolo alza il velo sui dati relativi al primo semestre 2017 che risultano però particolarmente influenzati dall'acquisto delle attività e passività di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca. Buona la tenuta dei margini, che ci si attende si attestino tra l'11-12% per l'ebitda margin e il 9-10% per l'ebit margin, Viene confermato il contenimento del capitale circolante, con l'obiettivo di attestarlo al di sotto di 800 milioni di euro con il conseguente effetto sulla posizione finanziaria netta prevista pari a circa 1 miliardo a fine 2017.

Atteso aumento ricavi e risultato gestione operativa.

Svaluta ancora quota in Atlante. Il 2017 rappresenta l'anno di completamento del nostro piano di impresa: "stiamo raggiungendo tutti gli obiettivi grazie al contributo determinante di ciascuna delle divisioni della banca". In particolare il gruppo guidato da Carlo Messina (nella foto) ha comunicato un utile netto contabile pari a 4.337 milioni di euro nel secondo trimestre 2017 e a 5.238 milioni nel primo semestre 2017. "Confermiamo come priorità strategica la remunerazione degli azionisti in maniera consistente e sostenibile, con una distribuzione di 10 miliardi di dividendi nei quattro anni del piano in corso".