Apple: confermato l'arrivo di un nuovo iPhone per il mese di Settembre

05 Agosto, 2017, 00:52 | Autore: Abelardo Magnotti
  • Apple, il prossimo iPhone avrà il riconoscimento facciale: l'indizio ...

L'iPhone 8 dovrebbe essere l'unico modello in grado di integrare alcune delle novità più grosse. Speriamo di scoprire il prima possibile anche queste informazioni.

Altra caratteristica importante sarà la tecnologia True Tone, ovvero un sistema che modifica la temperatura del display a seconda della luce esterna. Inoltre, da non dimenticare, sviluppare un pannello edge-to-edge permette di aggiungere più area di utilizzo mantenendo ridotte le dimensioni stesse del prodotto.

Ormai più che un rumor, è quasi una certezza che iPhone 8 farà a meno del pulsante fisico home con integrato lo scanner delle impronte digitali - o fingerprint - che al contrario sarà integrato sotto il display stesso. O meglio, quasi nessuna si è focalizzata sulla qualità della registrazione video della fotocamera. Nel segmento servizi, che comprende App Store, AppleCare e Apple Pay e Apple Music, i ricavi hanno toccato quota 7,266 miliardi (+22% annuo). Da non sottovalutare anche la probabile carica wireless e il riconoscimento facciale.

Cosa aspettarsi dall'iPhone 8? Per la prima volta Apple viene però sorpassata dalla rivale sudcoreana Samsung, che giovedì scorso ha riportato nello stesso trimestre profitti per 14 trilioni di won, che equivalgono a 12,6 miliardi di dollari.

Insomma, Apple è una macchina di soldi e anche i rumors sul prossimo iPhone fanno impennare il titolo in borsa. Pare, infatti, che Apple non sia ancora riuscita ad integrare questi componenti dietro al pannello di vetro, costringendo il team design a lasciare questa lingua di telaio che spezza il display edge-to-edge.

Il supporto ai video a 60 fps permetterà alla fotocamera dell'iPhone di offrire una serie di funzionalità legate alla realtà aumentata, visto che garantiranno migliore qualità anche a livello di tracking.

Le altre indiscrezioni su iPhone 8 parlano della presenza di un pannello OLED a comporre lo schermo così da offrire consumi energetici ridotti e una fedeltà dei colori rappresentati davvero ottimale. Non ci aspettiamo di vedere arrivare tagli di memoria più corposi ma speriamo in una versione che parte da 64 GB e non più da trentadue. È quanto emerge da alcune porzioni di codice interno di iOS 11, diffuse erroneamente da Apple.