Ferrari, trimestrale con tutti +

06 Agosto, 2017, 21:17 | Autore: Nazario Acquaviva
  • Ungheria prima fila tutta Ferrari davanti alle Mercedes

Nonostante il tonfo di ieri (-3,45%), la Casa del Cavallino resta una delle protagoniste della Borsa degli ultimi tempi.

L'utile netto adjusted è in aumento del 30% a 136 milioni di euro, l'Ebitda adjusted è pari a 270 milioni, con un margine al 29,4% e del 29% al netto delle coperture valutarie, l'Ebit adjusted si è attestato a 202 milioni, con un incremento di 46 milioni (+29%).

E i problemi a Maranello, se possiamo chiamarli così, sono tutti in questi ultimi numeri.

Una direttiva, quella recente FIA, che avrebbe impattato decisamente le prestazioni, in mappatura più spinta, della P.U. Ferrari. Ma forse sono sulla buona strada.

Per avere una Ferrari, magari una di quelle in edizione limitata come la J50 (50 esemplari) o la FXX da 1050 cavalli (30 esemplari), bisogna "pregare", entrare nel club, partecipare agli eventi per i clienti, coccolare i venditori e soprattutto dimostrare che la si vuole davvero e non la si compra solo per rivenderla. Nella leggenda o quasi sono entrate le storie di miliardari che non sono riusciti a comprare la Ferrari che volevano per il semplice motivo che non ce ne erano più e qualcuno, parliamo sempre di miliardari, si è rivolto a un tribunale per avere l'auto o essere risarcito dei danni, immaginiamo esistenziali, per non averla avuta.

Dicevamo, quindi, la questione sul tavolo è tutta qui: quante Ferrari produrre all'anno?

Maranello non può certo permettersi di rimanere fuori dal giro, specie considerando il piano strategico che verrà presentato a inizio 2018, e che prevede sostanzialmente il raddoppio dei profitti entro il 2022: il che significa superare il limite auto-imposto di 10.000 auto prodotte all'anno (nel 2016 sono state 8.000 e alla fine del 2017 saranno circa 8.400, aumentando via via nelle stagioni a venire). Su quest'ipotesi la società non ha commentato, anzi i dirigenti l'hanno più volte negata. Non molto tempo fa, lo stesso Marchionne negava l'ingresso del Marchio nel segmento SUV, ma le sue parole fanno pensare a qualcosa che sia una via di mezzo tra la GTC4Lusso e un vero Sport Utility Vehicle, una sorta di "GTC4Lusso Crossover", anche se il Presidente di Ferrari parla di un modello mai visto e capace di stupire il grande pubblico. Nuovi modelli, nuove tecnologie, insomma nuovi giochini per i fortunati che si possono permettere una Ferrari.