Angela Lansbury e La Signora in Giallo: "Potremmo riunirci un'ultima volta"

08 Agosto, 2017, 15:23 | Autore: Cleonico Iarussi
  • La Signora in giallo, Angela Lansbury: «Pronta a tornare in tv per una nuova puntata»

Angela Lansbury, la famosissima attrice che ha interpretato per svariati anni il personaggio di Jessica Fletcher nella serie tv La signora in giallo, ha aperto le porte a un possibile revival di quest'ultima serie. La famosa Signora in Giallo è ormai una leggenda britannica e non esiste persona al mondo che non la conosca.

Preparatevi a tornare a Cabot Cove perchè Jessica Fletcher potrebbe tornare in tv. Dal 1994 al 2011 ha avuto numerosissimi ruoli in altrettanti film, ha recitato in televisione nel ruolo che l'ha resa celebre ai giorni nostri, La Signora in Giallo e si è dilettata nel doppiaggio (come dimenticarla nei panni di Mrs Brick ne La Bella e La Bestia?).

La dichiarazione di Angela è sibillina e non si capisce se faccia riferimento a un suo desiderio o a un'ipotesi concreta. Il primo nel 1997 con il titolo Vagone letto con omicidio, il secondo nel 2000 dal titolo appuntamento con la morte, il terzo nel 2001 dal titolo L'ultimo uomo libero e il quarto nel 2003 intitolato La ballata del ragazzo perduto.

Angela Lansbury, ad un passo dai 92 anni, non ha intenzione di abbandonare le scene. Non esistevano quasi momenti liberi e di certo non c'era tempo, né energia, per fare altro.

Con un Oscar alla Carriera consegnatole nel 2014 e numerosi premi vinti, l'attrice ha rivelato in un'intervista il profondo dispiacere per la fine della serie televisiva che ha segnato parte della sua carriera: "Ero in lacrime quando stavo girando la mia ultima scena".

"Jessica Fletcher è diventata una vera e propria parte della mia vita, è stato difficile accettare la sua fine all'epoca", ha spiegato.

È andata in onda per la prima volta a settembre del 1984, con un episodio pilota di due ore, ed è stata un successo immediato. Poi ancora signori della droga colombiani che uccidono per farsi rispettare, timidi professori di chimica che si mettono a produrre metanfetamina, avvocati con le allergie ai piedi, poliziotti con i capelli lunghi e uno strascicato accento texano che intagliano omini sulle lattine di Lone Star, un parco giochi del west situato in centro, in cui gli androidi si ribellano, gli zombie che tengono in scacco il supermercato, un bambino scomparso nel Sottosopra, alcune misteriose telefonate da Gubbio per opera di un certo Don Matteo, gli alieni, l'atomica e i draghi sputafuoco. "Non avrei mai creduto che sarebbe continuata per 12 anni".