Taranto, donna aggredita aggredita in ospedale: morte cerebrale

09 Agosto, 2017, 15:24 | Autore: Menodora Allio
  • Taranto, paziente aggredita in ospedale: è in morte cerebrale. Caccia all'uomo, 40 anni, capelli ricci

I poliziotti sono alla ricerca di un uomo di circa 40 anni con capelli lunghi e ricci, che sarebbe stato notato da testimoni: sarebbe stato lui a colpire la donna, probabilmente con un punteruolo.

Secondo alcuni testimoni, un uomo particolarmente agitato si aggirava negli spazi del reparto, quando poi - improvvisamente - si sarebbe scagliato contro la donna, di cui è stata dichiarata in nottata la morte cerebrale, causata dalle gravi ferite subite.

Immediatamente dopo l'aggressione è stata soccorsa, ma la sua situazione è critica, tanto che per i sanitari si tratta ormai di morte cerebrale. La vittima è una donna tarantina di 74 anni, che si trovava insieme alla figlia in attesa di essere visitata.

Al vaglio degli inquirenti, che hanno visionato le immagini delle telecamere di sorveglianza dell'ospedale, c'è la posizione di un uomo che attualmente risulta irreperibile. La vittima, che aveva accusato un malore, era stata accompagna al pronto soccorso dalla figlia e da una badante. Non è infatti ancora chiaro se l'uomo conosceva la donna oppure se si è trattato del gesto sconsiderato di uno squilibrato.

L'incredibile episodio dell'aggressione omicida consumatasi questa notte nei confronti di un'anziana donna ricoverata presso il Pronto Soccorso del SS. Annunziata di Taranto ripropone in tutta la sua drammaticità ed urgenza la necessità, più volte da noi evidenziata, di una tutela permanente di operatori e utenti nei punti nevralgici dell'Assistenza Sanitaria del nostro territorio.