Migranti, l'anatema del cardinale Bassetti: "Stop ai mercanti di carne umana"

10 Agosto, 2017, 20:05 | Autore: Menodora Allio
  • Migranti, Cei 'si rispetti legge'

Bassetti ha voluto mettere i puntini sulle i e precisare la posizione dei vescovi: "Ribadisco, di fronte alla piaga aberrante della tratta di esseri umani, il più netto rifiuto a ogni forma di schiavitù moderna". "Rivendico con altrettanto vigore, la necessità di un'etica della responsabilità e del rispetto della legge". Il card. Bassetti ha però subito aggiunto che nello sforzo di solidarietà "non possiamo correre il rischio, neanche per una pura idealità che si trasforma drammaticamente in ingenuità, - ha detto - di fornire il pretesto, anche se falso, di collaborare con i trafficanti di carne umana". Così il card. Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana, in occasione della Messa pontificale per la festa di San Lorenzo, presieduta nella cattedrale di Perugia. "Dobbiamo promuovere, come ci insegna il Papa quotidianamente, la cultura dell'accoglienza e dell'incontro che si contrappone a quella dell'indifferenza e dello scarto. Ma dobbiamo farlo - ha precisato - con grande senso di responsabilità verso tutti".

"Non posso nascondere la mia profonda preoccupazione per la situazione di precarietà lavorativa nella quale si sono venuti a trovare, in queste settimane, molti operai di alcune grandi aziende perugine e umbre". Tre elementi che però "non bisogna mai disgiungere dalla dimensione della responsabilità". Con alcune che hanno deciso di non sottoscriverlo, come Medici senza frontiere.

Dopo essere stato blindato da Quirinale e governo, il codice di comportamento per le Ong firmato Minniti incassa anche l'endorsement della Cei. Bassetti - Occorre fare di tutto perche' non manchi mai il lavoro e il pane sulle mense di tante famiglie. "Perché una persona senza lavoro perde la dignità; mentre una famiglia senza un lavoro perde, a poco a poco, la speranza".