Usa, auto sulla folla durante manifestazione dei suprematisti bianchi a Charlottesville

12 Agosto, 2017, 22:04 | Autore: Menodora Allio
  • Usa, scontri a raduno di estrema destra: dichiarato stato d'emergenza. Lady Trump: «Nulla di buono viene dall'odio»

I 'suprematisti', al grido di 'white lives matter' hanno organizzato una marcia chiamata 'Unite the right'.E hanno sfilato nel campus universitario della città con in mano torce, evocando le adunate del Ku Klux Klan. Un'auto grigia si scaglia velocemente contro manifestanti antirazzisti, tamponando altre auto che andavano a passo d'uomo tra i dimostranti. Poi la vettura fa rapidamente marcia indietro tra i manifestanti. "E' stato volontario, l'ha fatto apposta a fare la marcia indietro", accusa un testimone, sostenendo che una decina di persone potrebbero essere ferite.

Migliaia fra suprematisti bianchi ed esponenti dell'estrema destra statunitense hanno manifestato nella notte tra venerdì e sabato in Virginia, a Charlottesville, per protestare contro la rimozione della statua del generale Robert Lee, che durante la Guerra civile americana guidò le forze confederate e pro schiavitù.

Dopo l'inizio degli scontri, il governatore democratico della Virginia Terry McAuliffe ha proclamato lo stato d'emergenza e la polizia ha ordinato lo scioglimento della manifestazione, il tutto nell'odore pungente dei gas lacrimogeni. "Stiamo tutti uniti!", ha scritto Trump, non precisando se il suo tweet fosse contro la manifestazione suprematista o di condanna per gli scontri. "Stiamo tutti uniti!", ha commentato su Twitter il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. Non c'è posto per questo genere di violenze in America.