Barile: ucciso vigile urbano, caccia al killer

13 Agosto, 2017, 22:48 | Autore: Menodora Allio
  • ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE

Omicidio a Barile, dove un uomo è stato fermato perché sospettato di aver ucciso un vigile urbano.

L'omicida è stato irreperibile per circa mezz'ora, finché questi ha telefonato ai carabinieri ed ha comunicato loro la sua posizione.

L'omicidio di Barile sarebbe avvenuto attorno alle 11 di questo sabato mattina, secondo quanto riporta la stampa nazionale.

Remo Giuliano, di 57 anni, un agente della Polizia Locale è stato assassinato nella tarda mattinata di oggi, domenica 13 agosto, davanti alla propria abitazione con alcuni colpi di pistola, forse 6, sparati molto probabilmente da una 7.65 abbandonata subito dopo il delitto e ritrovata in zona, mentre circola già da qualche ora il nome del presunto omicida, forse già rintracciato dai militari dell'Arma dei Carabinieri e sotto interrogatorio. Secondo la ricostruzione, l'aggressore avrebbe raggiunto il vigile urbato e lo avrebbe freddato con numerosi colpi di pistola. Annullata in segno di lutto la "Notte barilese", l'evento nell'ambito delle iniziative legate al periodo estivo. Il vigile urbano della provincia di Potenza sarebbe stato ucciso da Alessandro Caccavo, residente a sua volta a Barile.

Intanto, le indagini dei Carabinieri del comando provinciale di Potenza prendono subito la direzione giusta: tutti conoscevano Giuliano, come è logico attendersi in un paese della Basilicata.