Si suicida a Torino dopo aver sparato a una donna

13 Agosto, 2017, 12:27 | Autore: Cleonico Iarussi
  • 20170813_110543_29F6C727

Prima la lite, poi gli spari, infine il suicidio. Ha sparato colpendola alla testa, poi ha rivolto la pistola verso di sé e si è ucciso. L'uomo, che aveva 45 anni e abitava a Milano, dopo l'aggressione si è allontanato a piedi lungo corso Vittorio Emanuele e qui è stato intercettato dagli agenti, giunti in pochi minuti.

La donna, che lavora come spogliarellista in un nightclub di Torino, ha riportato una ferita lacero-contusa alla testa e non è in pericolo di vita. L'uomo, secondo le prime ricostruzioni della squadra mobile che indaga sull'accaduto, ha estratto la pistola dopo avere avuto un violento litigio con la ragazza a bordo di una Bmw con targa francese. La donna, 31 anni, è stata trasportata all'ospedale Cto in codice giallo. Il mezzo è stato sequestrato. Il movente alla base del tragico gesto, secondo le prime ipotesi investigative, potrebbe essere sentimentale. A dare l'allarme sono stati alcuni testimoni, che hanno segnalato la presenza in strada di un uomo armato.