5 anni di reclusione per Lee Jae-yong, erede di Samsung

25 Agosto, 2017, 12:35 | Autore: Nazario Acquaviva
  • Condannato l'erede Samsung

La Corte centrale di Seul ha condannato Lee Jae-yong, vicepresidente ed erede dell'impero Samsung, a 5 anni di carcere. Questa condanna è senza ombra di dubbio tra le più pesanti mai inflitte dalla giustizia coreana e i legali di "mister Samsung" sono già pronti a fare appello.

Lee e quattro dirigenti di Samsung sono accusati di aver offerto tangenti alla ex presidente sudcoreana Park Geun-hye e ad una sua amica fidata, Choi Soon-sil. L'accusa aveva chiesto a carico di Lee 12 anni.

Sul totale, circa la metà del denaro versato sarebbe finito a Mir e K Sports, due fondazioni riconducibili a Choi.