Moody's rivede al rialzo la crescita in Italia. PIL +1,3%

30 Agosto, 2017, 18:22 | Autore: Nazario Acquaviva
  • Moody's alza le stime sul Pil italiano +1,3% nel 2017 e nel 2018   
                       
                
         Oggi alle 10:14

"I solidi indicatori di fiducia nei paesi della zona euro suggeriscono che la crescita accelererà entro la fine dell'anno, mentre il picco di 16 anni dell'indice di fiducia dei consumatori è di buon auspicio per unaa ripresa guidata dai consumi", ha dichiarato Madhavi Bokil, autore del rapporto, riferendosi al più alto livello dall'ottobre 2001 raggiunto dall'indice GfK, che misura il morale delle famiglie tedesche.

Mooyd's, infatti, ha rivisto al rialzo anche la crescita economica della Germania, passata al 2.2% per l'anno in corso e al 2% per il 2018, e della Francia, che si prevede segnerà un +1.6% per il 2017 e un altro +1.6% per il 2018.

Nel suo Global macroeconomic outlook, Moody's, stima una espansione crescita per l'intera Eurozona del 2,1% nel 2017 e dell'1,9% nel 2018, dopo il +1,7% registrato nel 2016.

La crescita che sta procedendo oltre le aspettative è merito soprattutto di un rafforzamento della politica monetaria e di bilancio interna, ma anche di una ripresa che è più forte un po' in tutta l'Unione europea.

Moody's ha migliorato le stime di crescita dell'economia italiana: per il 2017 e il 2018 l'agenzia stima un aumento del Pil dell'1,3%, contro il +0,8% e +1% previsti in precedenza. Per la Francia le nuove previsioni sono di +1,3% e +1,4% grazie a una ripresa sostenuta da esportazioni e investimenti. Infine, la Bank of Japan potrebbe diventare meno accomodante soltanto una volta raggiunto l'obiettivo di inflazione al 2%, che la banca centrale giapponese prevede nel 2019.