Ferrandina, rompe il femore al medico che gli nega un certificato falso

05 Settembre, 2017, 19:06 | Autore: Rufina Vignone
  • Aggredito medico di famiglia perché non firma il certificato medico

L'episodio è avvenuto il primo settembre.

È successo a Leonardo Trentadue, medico di famiglia originario di Ferrandina, un paesino di Matera, che è stato aggredito dal suo paziente per non avergli rilasciato un certificato medico falso.

Il paziente pretendeva che il medico gli rilasciasse una documentazione per il rinnovo della patente, omettendo però alcune patologie che avrebbero potuto compromettere il suo scopo. L'iracondo paziente è stato quindi denunciato con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni gravissime. Niente da fare: lo specialista non ha voluto rilasciarli il referto falso. Il medico aveva bonariamente invitato l'assistito a scegliere un altro dottore, essendo venuto meno il rapporto di fiducia con il paziente, ma a questo punto è scattata l'aggressione.

L'ultima settimana non è stata certamente tranquilla per chi esercita la professione medica: appena pochi giorni fa, gli operatori sanitari di un ambulatorio palermitano sono stati minacciati da una decina di persone armate di bastone.

L'episodio è stato reso noto in seguito alla diffusione di una nota da parte del segretario provinciale di Matera della Ferazione dei medici di medicina generale, Michele Campanaro.

La Federazione denuncia oltre alle "aggressioni che vedono vittime i colleghi di Guardia Medica - sottolinea la Fimmg Matera - privati della minima indennità relativa a tale rischio per le "osservazioni" della Corte dei Conti e i successivi provvedimenti "cautelativi" della Regione", anche quelle "verso i medici di famiglia".