Addio voli tra Malpensa e Roma

06 Settembre, 2017, 14:07 | Autore: Nazario Acquaviva
  • Air Europa

Ora EasyJet getta definitivamente la spugna: a partire dal prossimo 28 ottobre gli aerei non effettueranno più il collegamento giornaliero.

Già un anno fa la low cost britannica aveva pensato al ritiro, ma poi era tornata sui propri passi, in quanto Alitalia aveva tagliato la rotta lasciandola sola sul mercato. Una rotta che dal punto di vista economico non è mai stata considerata tanto vantaggiosa e che era rimasta in vita per via del cosiddetto feederaggio, quindi per trasportare i passeggeri in vista di un volo intercontinentale. Ma, dopo che Alitalia ha cancellato molti voli extraeuropei da Malpensa, anche questa funzione aveva perso di senso.

Dallo scalo lombardo non si drammatizza, anche visti gli ottimi risultati complessivi, +16% nel periodo gennaio-agosto rispetto all'anno scorso. Per un imprenditore di Castelletto Ticino andare a Roma in giornata diventa impossibile o comunque faticosissimo. In ogni caso nessuno criminalizza EasyJet: "Al contrario - prosegue Comerio - è una scelta industriale e come tale non la discuto, loro hanno investito su Malpensa, dando soluzioni nuove a questo territorio per raggiungere Germania, Spagna, Francia".

La concorrenza dei treni ad alta velocità è ormai praticamente imbattibile.

Resiste, infatti, il collegamento aereo operato da Alitalia che collega Milano da Linate e Roma da Fiumicino, con venti voli giornalieri andata e ritorno.

Era il marzo 2015 quando EasyJet annunciava la chiusura della tratta Malpensa Milano a partire dal marzo 2017: troppo esigua la sua offerta in confronto a quella del treno.