Cachet di Gigi D'Alessio: il cantante respinge le polemiche

06 Settembre, 2017, 18:26 | Autore: Cleonico Iarussi
  • Cachet d'oro per il concerto di Gigi D'Alessio a Pratola, la risposta del cantante

Il pomo della discordia è stato il suo cachet per il concerto della festa patronale di Pratola Serra lo scorso 4 settembre: 80mila euro. In particolare il gruppo di opposizione ha puntato il dito sul compenso riservato al cantante e sul fatto che parte di quei soldi arriverebbero dalle casse comunali.

L'attacco è ai giornalisti, "che ricamano su queste cose", mentre il sindaco si era nei giorni scorsi maggiormente rivolto ai critici, "gruppo anonimo che non ha avuto il coraggio di uscire allo scoperto" e dal quale non sono venute che "provocazioni".

Il cantante napoletano era stato preso di mira per aver ricevuto come cachet per una sola serata 80mila euro. E subito sono scoppiate le polemiche.

Il Sindaco avv. Francesco Miglio così sintetizza il grande successo dell'evento - concerto di ieri sera "Gigi D'Alessio & friends" che su Corso Garibaldi ha visto esibirsi Gigi D'Alessio, Clementino, Bianca Atzei ed i Dear Jack in un susseguirsi di emozioni che si è protratto sino a tarda notte, che si è poi conclusa con i dj di Radio Norba che hanno fatto ballare migliaia di giovani. "Di questi 80mila euro, 16mila euro vanno allo Stato e quando vedete un palco, sicurezza, musicisti, fonici, furgoni ecc, ricordate che qua siamo uno a cantà e 400 a mangià".

Il concerto di Gigi D'Alessio a Pratola Serra, in provincia di Avellino, aveva suscitato parecchio polemiche. Sono davvero i cittadini di Pratola Sesia ad aver pagato questa cifra spropositata a Gigi D'Alessio?

E ancora: "Questi soldi sono stati offerti da 42 sponsor".