Cagliari, Sau: "Tenevo alla vittoria e alla rete. Con Pavoletti c'è intesa"

11 Settembre, 2017, 22:01 | Autore: Menodora Allio
  • Cagliari, Sau:

L'esultanza del Cagliari dopo il gol di Sau. Una vittoria che ha testimoniato il grande tasso tecnico della squadra di Rastelli, trascinata dalle giocate di Barella e Joao Pedro, i migliori in campo assieme all'attaccante sardo, contro un Crotone troppo rinunciatario e povero d'idee soprattutto in mediana. La firma sulla prima vittoria nel nuovo stadio la mette il bomber Made in Tonara Marco Sau che quest'anno vuole arrivare alla doppia cifra. Io cercherò di dare il mio contributo per la squadra, sono arrivato a Cagliari per questo. Davanti Pavoletti si sbatte come un leone e solo una prodezza di Cordaz sul colpo di testa gli nega la gioia di un esordio da urlo. Nessun pericolo per un Cagliari guidato dietro da un superbo Pisacane. Manca il colpo del k.o., Nicola prova a cercare le soluzioni giuste, quella più azzeccata è disperata.

Il Crotone invece dovrebbe proporre il calssico 4-4-2 con Mandragora a centrocampo e il duo d'attacco composto dai temibili Budimir e Trotta. E inserisce Crociata dietro il nuovo entrato Tumminello e Budimir.

Cagliari, Sau:

Nel secondo tempo i due tecnici hanno operato diverse sostituzioni ma non sono arrivate grandi emozioni, con un solo brivido per Cragno su una punizione di Barberis, spentasi sul fondo a fil di palo. "Nei primi 45 minuti non abbiamo messo in pratica le cose che abbiamo preparato e per certi versi è stato giusto finire in svantaggio", analizza così in conferenza stampa Davide Nicola la sconfitta del suo Crotone alla Sardegna Arena.