Clemente Mastella assolto 9 anni dopo

12 Settembre, 2017, 21:07 | Autore: Menodora Allio
  • Mastella il rammarico di mercato Cairo e la posizione di Baroni

Un inferno fatto di carte bollate, interrogatori, accuse, testimonianze, una maxi-ordinanza di oltre duemila pagine. Clemente Mastella è stato assolto dall'accusa di essere al centro di un sistema chiamato "Udeur". Alle ore 18,56 la quarta sezione penale collegio A del Tribunale di Napoli ha scagionato con la formula piena, "perché il fatto non sussiste" il sindaco di Benevento dal reato di concussione, rubricato poi in induzione indebita dallo stesso pubblico ministero in fase di dibattimento.

Erano stati 2 gli anni e 8 i mesi richiesti dal pm Ida Frongillo per Mastella - richiesta che se accolta avrebbe costretto il sindaco a decadere dalla carica in base alla legge Severino - e Camilleri, mentre 2 anni erano stati chiesti per Luigi Nocera e Andrea Abbamonte all'epoca assessori regionali Udeur. Assolta anche la moglie di Mastella, Sandra Lonardo, ex presidente del Consiglio regionale della Campania.

L'ultimo capitolo, relativo ad un ricorso al Tar, riguardava invece Vincenzo Lucariello, ex segretario del Tar campano, e Francesco Trusio, per i quali è stata dichiarata l'intervenuta prescrizione. L'inchiesta ipotizzava una presunta concussione ai danni di Antonio Bassolino, ex presidente della regione Campania.