Elezioni Sicilia, tegola su M5S: Tribunale sospende candidatura Cancelleri

12 Settembre, 2017, 12:36 | Autore: Menodora Allio
  • Antonio Masiello  AGF

Mauro Giulivi, un attivista grillino rappresentato dai legali Riccardo Gentile e Lorenzo Borrè, il superavvocato delle cause vincenti ormai diventato la bestia nera del M5s nelle questioni giuridiche, ha fatto ricorso in quanto ingiustamente escluso dalle regionarie e il Tribunale gli ha dato ragione. Il giudice "ha ritenuto però di dover estendere il contradditorio ai candidati votati alle primarie e ha quindi disposto una nuova udienza per il 18 settembre in occasione della quale il provvedimento verrà o confermato o revocato". Si tratta di un provvedimento cautelare interlocutorio: il giudice, infatti, ha sospeso l'esito del voto on-line rinviando la causa al 18 settembre per l'integrazione del contraddittorio nei confronti di tutti i candidati classificatisi in posizione utile per entrare in lista al voto del 5 novembre. "Io sono stato escluso dalle regionarie del M5S con la motivazione della pendenza di un procedimento disciplinare di cui non ho mai avuto contezza in precedenza e relativo a fatti che non é realisticamente possibile far rientrare nel novero degli illeciti disciplinari". Noi siamo molto soddisfatti. Fuori dalle Comunarie, il provvedimento disciplinare è stato, sempre secondo Giulivi, un "espediente" per escluderlo anche dalle Regionarie. Giulivi era stato escluso perché reo di non aver firmato un documento che gli era stato sottoposto dal Movimento, necessario per potersi candidare.

Il 14 luglio scorso così Giulivi, compagno della deputata M5s Chiara Di Benedetto, raccontava i fatti in un post su Facebook. "Con un preavviso di due ore e 30 minuti mi è stato chiesto di recarmi presso una fantomatica sede e firmare un documento mai letto prima indispensabile per confermare la mia candidatura", raccontò su Fb. "Informo, per chi non mi conosce, che non ho alcuna intenzione di creare liste, partiti o di candidarmi con qualsiasi altra lista, pertanto ogni associazione con persone che hanno intrapreso un'altra strada è scorretta e strumentale e non mi riguarda".