Casa » Sport

Milik: "Sono cresciuto mentalmente e sono pronto per giocare"

12 Settembre, 2017, 20:55 | Autore: Ave Pintor
  • Dimaro 2017 seduta del 22 luglio

Cambiare aria? La squadra me la troverà lui!

"Il nostro girone è molto duro, c'è la squadra campione d'Olanda e quella campione di Ucraina, mentre la forza del City la conoscono tutti". Non c'è bisogno di presentare lo Shakhtar, dobbiamo prepararci al massimo per ogni partita. A me piace giocare bene per 90 minuti, non certo per 45 o 60. Il calendario non aiuta ed è una follia assoluta, visto che per tre mesi avremo problemi ad allenarci. Non so se avrò la possibilità di giocare domani, ma non devo parlare di me stesso. Le stesse sorprese, invece, che potremmo avere dalla cinta in su.

A un anno di distanza credo di essere cresciuto come calciatore. "Dovremo scendere in campo con la mentalità di squadra e raggiungere l'obiettivo da squadra". "Ho già giocato con la Nazionale una partita importante".

Contestualmente alla candidatura del polacco, il cui gioco potrebbe favorire il Napoli nella costruzione della manovra ed altresì nel gioco di sponda e di guadagnare campo in caso di necessità e di pressione dello Shakhtar, salgono con prepotenza le quotazioni di Amadou Diawara.

Benvenuti alla diretta testuale di IamNaples.it della conferenza stampa di Maurizio Sarri e Arek Milik, rispettivamente allenatore ed attaccante del Napoli, alla vigilia della sfida tra Shakhtar Donetsk e Napoli valevole per la prima giornata della fase a gironi di Champions League, girone F. "Vi posso assicurare che faremo tutto il possibile per vincere domani".

Prima dell'inizio della conferenza, Nicola Lombardo, responsabile della Comunicazione della SSC Napoli ha voluto precisare in seguito ad una domanda rivolta a Milik: "Milik è presente in conferenza perché non è infortunato, ma ciò non ha niente a che vedere con la formazione di domani".