Barcellona-Juventus, formazioni e diretta dalle 20.45

13 Settembre, 2017, 05:39 | Autore: Menodora Allio
  • Barcellona Juventus: probabili formazioni, dove vedere la partita in diretta TV e in streaming

Il tecnico livornese dovrà infatti rinunciare sia a Chiellini, che a Khedira, per un assenza a centrocampo che va ad aggiungersi a quella già annunciata di Marchisio. Ovviamente tutti i riflettori sono puntati addosso alle due punte di diamante delle due squadre: Messi e Dybala. Fuori Rugani, dentro Barzagli. Il tecncio Valverde punterà sul suo consolidato 4-3-3 dove il neo acquisto Dembelè, prelevato a suon di milioni dal Borussia Dortmund, dovrebbe partire dal primo minuto al posto dell'ex milanista Deulofeu. In difesa spazio al nuovo acquisto Semedo. L'esito non è per nulla scontato, e con gli esordi stagionali delle due stelle Dybala e Messi, che in questo primissimo scorcio hanno già messo a segno rispettivamente 7 e 6 gol, ci si aspetta un grande spettacolo. I bianconeri, arrivati in Catalogna con gli uomini contati, hanno tenuto bene il campo nel primo tempo, ma la rete dello straripante Messi al 45' ha spezzato le gambe ai bianconeri. Al 20' calcio di punizione di Messi deviata dalla barriera, sulla respinta conclusione potente di Suarez, deviata in angolo da un attento Buffon. E valuterò anche se giocare con due o tre centrocampisti. Del resto, anche il Barcellona è partito fortissimo (tre vittorie su tre, 9 reti all'attivo e zero subite) e vola nelle quote sul match di domani: favorito a 1,75 ha raccolto il 65% dei consensi. Primo gol in carriera di Messi a Buffon. "E noi non abbiamo avuto la forza nel secondo tempo di tenere viva la gara".

Scopri il segreto di Wayne Rooney, ecco come ha fatto per i suoi capelli! "È una partita diversa rispetto all'anno scorso, ci si gioca molto di meno e qui un anno fa venivamo da una vittoria in casa". "Il Barcellona però lascia delle opportunità e dobbiamo sfruttarle". Da quel momento in poi comincia il Messi show: la stella del Barça nel secondo tempo s'accende e diventa immarcabile: colpisce il palo, poi crea il 2-0 (accelerazione sulla destra e tiro, salvataggio di Sturaro che diventa un assist comodo per Rakitic) e chiude con la doppietta: palla persa da Bernardeschi (entrato per Bentancur: con lui Allegri torna al 4-2-3-1) e altro sinistro imprendibile per Buffon. I bianconeri provano una timida reazione con Benatia, Dybala e Pjanic ma non superano il muro del Barcellona.

Barcellona (4-3-3): ter Stegen; Semedo, Pique, Umtiti, Alba; Rakitic, Busquets, Iniesta; Messi, Suarez, Dembélé.