Muslim ban, la Corte Suprema dà ragione al presidente Trump

13 Settembre, 2017, 17:09 | Autore: Menodora Allio

La Corte Suprema statunitense, cioè il massimo organo giudiziario americano, ha stabilito che l'amministrazione Trump potrà applicare il decreto che prevede il bando sui rifugiati in arrivo da sei paesi a maggioranza musulmana, ribaltando così una decisione della Corte d'appello che aveva posto dei limiti al divieto. Ora il via libera definitivo al bando fortemente voluto dal presidente.

Una sentenza (che era stata bloccata in via temporanea) della Corte d'appello aveva posto dei limiti al divieto. Il provvedimento, al contempo, decise il blocco per 120 giorni di tutti i profughi e, a tempo indeterminato, dei rifugiati provenienti dalla Siria.

Con una sentenza emessa la settimana scorsa, la Corte d'appello federale del nono circuito ha escluso dal bando i nonni, le zie, gli zii e i cugini degli stranieri legalmente residenti negli Stati Uniti. La Corte ha deliberato che i rifugiati hanno tutto il diritto di entrare in territorio Usa se in possesso dei requisiti necessari.