Casa » Sport

Shakhtar-Napoli, Sarri in conferenza: "Sarà una gara difficile. Hamsik? Insostituibile"

13 Settembre, 2017, 02:29 | Autore: Ave Pintor
  • Napoli, record eguagliato: 8 vittorie di fila in campionato

La squadra me la trova lui? "La sua - conclude Sarri - è una supposizione basata sulle sue conoscenze del mercato, ma io in questo momento penso solo allo Shakhtar ed il mio futuro è l'ultima cosa alla quale penso". "Ora mi sento al 100%, pronto per giocare".

GIRONE - "In un girone di sei partite è ovvio che la prima sia condizionante". A chi gli chiede dei problemi di inizio stagione del Napoli risponde: "Abbiamo trovato più solidità difensiva nei momenti di sofferenza, poi con la qualità offensiva se passiamo indenni la bufera andiamo a fare il risultato".

Sulla partita, sul girone e sul momento degli azzurri aggiunge: "Sarà una gara difficile, lo Shakhtar è una squadra forte". Il club ucraino, infatti, è un avversario storicamente rognoso e costituisce sulla carta la terza forza di un raggruppamento in cui Manchester City e Napoli dovrebbero avere una marcia in più, mentre il Feyenoord si candida ad essere l'outsider con l'obiettivo di sparigliare le carte e sovvertire i pronostici. Difficoltà con Bologna e Atalanta? E' l'anno del Mondiale e sebbene Milik resti uno dei pilastri della Polonia (in gol nell'ultima partita con il Kazakistan) il ct Nawalka ha già lasciato intendere di poter trovare altre soluzioni per affiancare Lewandowski in attacco, una di queste l'avanzamento dell'altro 'napoletano' Zielinski sulla linea dei trequartisti. A me piace giocare bene per 90 minuti, non certo per 45 o 60. Domani giochiamo in Champions, è una soddisfazione enorme, e la stagione è piena di partite affascinanti. I dati in nostro possesso sono positivi, ma il calendario non ci aiuta con dieci giorni di nazionali e non ti puoi allenare in vista delle gare ogni tre giorni. Non è detto, anche Sarri si era schierato a favore del silenzio stampa, considerando da sempre le interviste un'inutile distrazione. Abbiamo bisogno del loro sostegno in una partita così prestigiosa ed importante. "Lo Shakhtar Donetsk ha tanti calciatori importanti, ma noi dovremo fare il nostro gioco e fare tutto ciò che serve per vincere".