Banca Carige, i dettagli del piano industriale

14 Settembre, 2017, 12:32 | Autore: Nazario Acquaviva
  • Carige programma la riduzione di filiali e dipendenti rafforzamento patrimoniale da un miliardo

Secondo quanto si legge nel documento riassuntivo diramato dall'azienda, la società punta a ridurre i suoi costi operativi del 23% entro i prossimi tre anni. Si tratta di circa il 20% del personale e del 20% degli sportelli dell'istituto ligure": "così l'istituto di credito tramite una nota.

L'istituto conferma le azioni per il rafforzamento patrimoniale da compiere entro il 2017 attraverso un aumento di capitale fino a 560 milioni, l'ottimizzazione del passivo mediante conversione di prestiti obbligazionari e la cessione di asset (immobili, credito al consumo, merchant book e piattaforma npl).

Banca Carige ha esaminato e approvato il nuovo piano industriale al 2020.

Il via libera è arrivato dal Cda nella serata di ieri. Elemento portante del Piano è la completa manovra di rafforzamento della struttura patrimoniale del Gruppo che consentirà di ristabilire, già a partire da fine 2017, coefficienti patrimoniali superiori agli attuali target BCE.

"Carige punterà anche sulla "razionalizzazione della base costi" per un "ritorno ad un risultato economico positivo nel 2018". I dipendenti scenderanno dai 4.742 di inizio luglio 2017 (erano 4.873 a fine 2016) ai circa 3.900 a fine piano, mentre le filiali passeranno dalle 518 di inizio luglio (dato che sconta già 58 chiusure nel corso dell'anno) a 455 a fine piano.