Distribuzione Android: a Settembre ancora nessun segno di Oreo

15 Settembre, 2017, 14:44 | Autore: Abelardo Magnotti
  • Android 8.1 Oreo, l'aggiornamento arriverà molto presto

I dispositivi interessati mostrano una notifica che informa l'utente che i dati mobili sono esauriti e devono visitare il sito web del gestore. Questa caratteristica puo' tornare utile per molti utenti che stanno attenti a quanto spendono con lo smartphone. Alcuni operatori consentono l'accesso illimitato ad applicazioni come WhatsApp.

Probabilmente nei prossimi mesi si assisterà ad un vero e proprio braccio di ferro tra i soggetti coinvolti; da tempo Mountain View sta premendo perché la user experience su Android sia quanto più omogenea possibile, ciò per combattere la frammentazione e proporre un standard alternativo ad iOS, quindi l'azienda californiana non ha mai visto di buon occhio le personalizzazioni dei produttori. Prendendo come esempio proprio il neo arrivato Mi A1 di Xiaomi, Google ha detto che questo telefono (che debutta con Android 7.1.1 stock) riceverà l'aggiornamento ad Android Oreo prima della fine del 2017 e il prossimo anno sarà anche uno dei primi a ricevere Android P, ma dovremmo aspettare il 2018 per saperlo.

Google non è indifferente alla cosa, e si è impegnata a raccogliere i feedback degli utenti per risolvere la questione.

I problemi con la connettività bluetooth riscontrati in Nougat e Oreo sono diversi, a partire dalla connessione wireless che si disattiva sul dispositivo e non può essere riattivata fino a quando il device viene riavviato, mentre puo' accadere che la connessione bluetooth si interrompe durante l'ascolto della musica quando il device è collegato in wireless ad un dispositivo esterno (cuffie, speaker, ecc) causando un rallentamento del device e distorsioni del suono in riproduzione.

Tanti utenti hanno chiesto al colosso statunitense di avere la possibilità di scegliere se cambiare emoji e pare che Google non stia ignorando del tutto tale richiesta.