Evade tasse per oltre 9 milioni di euro: arrestato noto imprenditore torinese

15 Settembre, 2017, 13:53 | Autore: Menodora Allio
  • Il pm Stefano D'Arma

Quattro anni di dichiarazioni dei redditi "infedeli", poi il nulla. Cifre che, dice il suo legale, avv.

Lo scorso gennaio l'imprenditore aveva già dichiarato al tribunale di Torino il fallimento di una prima società. Uno spazio che era di proprietà dello zio dell'imprenditore. Per questo la Guardia di Finanza di Pinerolo ha arrestato Paolo Jahier, 50 anni, titolare di due saloni per la compravendita di auto di lusso con sede a San Secondo di Pinerolo.

I finanzieri del nucleo di Polizia Valutaria hanno sequestrato beni per un valore complessivo di oltre 160 milioni di euro a 22 indagati per reati fiscali e di bancarotta fraudolenta, con l'aggravante della transnazionalità, commessi tra il 2010 ed il 2015.

Le indagini hanno permesso di attribuire responsabilita' penali a 30 persone indagate, a seconda delle posizioni, per aver contribuito a determinare il fallimento di 15 societa', gravate da ruoli esattoriali a titolo d'imposte per centinaia di milioni di euro, tutti sottratti al pagamento.