Casa » Sport

Crotone-Inter 0-2, Spalletti: "Noi accesi fino al 90°, mentalità forte"

16 Settembre, 2017, 19:37 | Autore: Ave Pintor
  • Luciano Spalletti- Inter

"Questa vittoria ha un significato importantissimo perché siamo una squadra in costruzione". Se riusciamo ad adattarci a quanto c'è da fare è sintomo di crescita. Ho trovato la mia squadra migliorata: "nel secondo tempo abbiamo anche giocato bene". Lui è un leader, si fa vedere, gestisce palla, la rende giocabile.

"I miei calciatori si possono comportare come vogliono, l'essenziale è che non disturbino il lavoro di squadra. Ha fatto dei rientri da 50 metri in queste partite che sono impressionanti". "Per noi è stata una partita sofferta e mi sono lasciato andare per la prima volta in quattro giornate". Mentalità giusta per 90 minuti?

Arrivano buone news Inter da Crotone: i nerazzurri battono 2-0 la squadra di Nicola e volano al primo posto in classifica. All'inizio costruivamo bene il gioco creando superiorità numerica sulla trequarti ma non siamo mai riusciti a far valere questa situazione. Altro che criticarlo per non essere in grado di giocare per la squadra: Icardi, a soli 24 anni, è un attaccante ancora in evoluzione e destinato ad aumentare la sua dimensione. "Non sarà - continua il tecnico nerazzurro - un cammino facile ma sicuramente non ci faremo turbare dai momenti. In questo caso qui se uno si gira davanti vede quel bagliore per cui lo riconosce meglio e riesce a servirlo dandogli palla" scherza Spalletti, poi serissimo nel blindare il proprio centravanti, che sembra vicino a firmare una clausola rescissoria da record: "Per Icardi va messa la massima clausola possibile, a livello di Isco e di tutti i top player". Per l'allenatore non conta il gol mancato ma la maggior disponibilità al sacrificio: "Anche Mauro deve venire a metà strada perché ci permette di trovare un giocatore libero di uscita". "Complimenti a Stefano (Vecchi, ndr) per questo risultato davvero importante".