Casa » Sport

F1 Singapore, sfrecciano le Red Bull. Poi le Mercedes. Ferrari in difesa

16 Settembre, 2017, 22:35 | Autore: Ave Pintor
  • 20170917_172618_C324A0F4

È un Sebastian Vettel entusiasta, quello apparso ai microfoni della stampa dopo aver colto la quarta partenza al palo in carriera nel Gran Premio di Singapore. Max Verstappen è secondo, staccato di 0 " 323, mentre Daniel Ricciardo ha un ritardo di 0 " 349 dal tedesco. Ma non hanno fatto i conti con un Vettel che, quando si tratta di mettere insieme il giro a Singapore, non è secondo a nessuno. Sebastian Vettel, intervistato alla fine delle prove, si è detto grato e soddisfatto del lavoro dei suoi ragazzi. Amo questa pista. La macchina era un po' complicata ma sono riuscito a farla funzionare al meglio e sono davvero contento del risultato. Nel circuito di Marina Bay si correrà come di consueto in notturna, ma gli spettatori italiani potranno seguire la corsa al 'solito' orario, per via delle sei ore di fuso orario. Sempre sulla pinna è stata posta una ciminiera utile a sfogare l'aria calda dei radiatori, che tenderà a disperdersi verso l'alto senza intaccare troppo l'efficienza dell'ala posteriore. C'è bisogno di spirito di squadra. Venerdì 15 settembre 2017 ci saranno le Prove libere 1: 10.30-12:00, in diretta su Sky SportF1 HD e Rai Sport HD. Abbiamo avuto la prova perfetta oggi. Una prestazione incredibile del tedesco che si è scatenato a bordo della Ferrari e ha firmato un tempone pazzesco: domani in gara scatterà al palo per lanciarsi verso la vittoria!

Le caratteristiche del tracciato rendono la vita facile sia al propulsore termico che al turbo, ed è per questo che bisogna prestare attenzione alle due Red Bull che, se hanno fatto bella figura in un circuito assolutamente non propizio come Monza, potrebbero rendersi protagonisti di una performance di tutto rispetto. Poi Lewis Hamilton su Mercedes a 934 millesimi.

Chiudono in seconda e settima posizione Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen al termine della prima sessione di prove libere del Gran Premio di Singapore. La rete di stato si collegherà dalla pista asiatica sin dalle 14, per interviste, commenti e la rubrica Start Up.

Inutile sottolineare come la pole position rappresenti per Vettel una sorta di assicurazione che lo mette al riparo da errori altrui, ma la gara si preannuncia tutt'altro che una sgambata, e non solo per la tenuta fisica molto temuta soprattutto negli ultimi dieci dei sessantun giri in programma.