Casa » Sport

Juventus, Allegri: "Higuain giochi come sa. Col Sassuolo parte un ciclo chiave"

16 Settembre, 2017, 16:19 | Autore: Ave Pintor
  • Juve tris di impegni per segnare la prima parte di campionato

Dal mondo del calcio arriva però un altro bell'esempio di cosa sia la solidarietà nei momenti del bisogno: la Polisportiva P. Carli Salviano Calcio ha infatti voluto ringraziare pubblicamente tramite un post sulla pagina Facebook ufficiale il mister della Juventus Massimiliano Allegri che ha dato il suo massimo aiuto in questo periodo difficile.

L'allenatore bianconero nella classica conferenza stampa della vigilia è partito proprio dalla sconfitta in casa del Barça: "Non c'è stata presunzione ma abbiamo avuto un po' di scoramento dopo il gol subito al 45′ e ci siamo allungati". Noi abbiamo imparato che dobbiamo fare quello che sappiamo fare meglio: non possiamo giocare come il Barcellona. Abbiamo disputato un bellissimo primo tempo, poi abbiamo subito un gol evitabile con un'attenzione maggiore ma può capitare e bisognava continuare come nel primo tempo perché c'è sempre tempo per recuperare. "Con le nostre qualita' tecniche e rimanendo attaccati alla partita possiamo giocare contro queste squadre e batterle". "Ma quando lasci campo aperto al Barcellona, è facile andare in difficoltà". "Nel secondo tempo non abbiamo giocato di squadra". Col Sassuolo rientreranno Mandzukic e Chiellini, mentre Khedira e Marchisio sono out.

Fa la conta degli assenti: Marchisio, Pjaca e Khedira. Bernardeschi sta crescendo. Ha fatto dei buoni spezzoni con Chievo e Barcellona, ha bisogno di fare il suo percorso, abbiamo tre partite importanti in 6 giorni, tutti devono farsi trovare pronti. Parla di Higuain: "Deve giocare come sa, l'esclusione dalla Nazionale argentina sarà da stimolo per lui, per migliorare l'annata dello scorso anno. Ci vorranno rispetto e umiltà". "Paulo non è stanco, come tutta la squadra nel primo tempo ha fattobene a Barcellona". L'anno scorso ha fatto bene col Barcellona ed è stato decisivo col Monaco. Alex Sandro? Anche lui a Barcellona ha fatto meglio e nel secondo ha fatto meno bene, come gli altri. "Martedì ha fatto bene nel primo tempo". Ha poi aggiunto: "Non abbiamo ancora la migliore condizione e sarebbe un disastro per il resto della stagione se la trovassimo ora".