Casa » Sport

Roma, Di Francesco contro Dzeko

16 Settembre, 2017, 00:41 | Autore: Ave Pintor
  • EvidenzaSquadre Serie ARoma      Roma Hellas Verona le pagelle super Dzeko Pellegrini formato Champions
     
     
       Di Redazione Cm24-        16/09/2017

"Momenti di sofferenza ci saranno sempre". Stamattina mi sono svegliato e ho letto questa. Col Verona può cambiare anche un altro pezzo della catena di destra: Under è in rampa di lancio per giocare dal 1' al posto di Defrel, mentre sull'altro lato è ballottaggio Perotti-El Shaarawy. Ce lo siamo detti per smentirci puntualmente la volta successiva, quando lo avessimo visto destreggiarsi sapientemente in un'altra veste. "Non dobbiamo commettere l'errore di sottovalutare l'avversario".

"E' arrivato il suo momento".

Alessandro Florenzi, jolly della Roma, è pronto a tornare in campo da titolare domani contro il Verona, come anticipato da Di Francesco in conferenza stampa. Karsdorp ha avuto un affaticamento muscolare, che stiamo valutando, e ha dovuto interrompere il percorso di riatletizzazione per rientrare in squadra il prima possibile, è un peccato. "Per qualche giorno sarà fermo". Quello che è stato detto non è vero, il presidente ha fatto i complimenti e si è arrabbiato per il mancato rigore.

"Dopo 270' di partite ufficiali stiamo creando dei polveroni insensati".

"A caldo si dicono cose che non possono piacere".

Le parole di Dzeko martedì sera? Sono convinto che tornerà al gol facilmente, il suo sfogo è stato sbagliato ma si è reso conto perché è intelligente. Ho le palle per farlo, quando serve, quando lo ritengo io'.

E' preoccupato dal calo negli ultimi venti minuti della ripresa? In alcune partite come quella contro l'Atletico deve mettersi maggiormente aiutare.

"Per 70 minuti con l'Inter si sono visti i movimenti. Non ho usato parole negative verso la squadra". "Le trovo premature ma so che fanno parte di questo mondo".

"È una falsità messa in giro per sentito dire il fatto che Pallotta sia venuto a lamentarsi di me". Sono una persona corretta e per bene, felice di esserlo, porto avanti il mio modo di essere.

In cosa bisogna migliorare sul campo? Il secondo infortunio, quello per il quale ho sofferto di più. Gonalons e Pellegrini sono pronti a far rifiatare rispettivamente De Rossi e Strootman.

"Io non voglio alibi". Per i calciatori è più difficile assimilare il tipo di lavoro di un allenatore. Il giocatore che è più in forma è Perotti, in ritiro con me da Pinzolo.