Il Foggia dura un tempo, 1-1 allo Zaccheria contro il Palermo

17 Settembre, 2017, 22:04 | Autore: Menodora Allio
  • Palermo il primo tempo ti costa i tre punti

Mister Tedino schiera un 3-4-2-2 con Posavec a difesa dei pali; linea difensiva con Cionek e Bellusci ai lati di Struna; a centrocampo Rispoli e Aleesami agiscono da esterni, Jajalo e Gnahoré al centro; sulla trequarti si muovono invece Coronado e Trajkovski alle spalle dell´unica punta Nestorovski.

SCORE: 1-0 Nicastro 41', 1-1 Murawski 78'. Non può nulla sul gol segnato da Nicastro.

Al 26´ è nuovamente sfortunato Mazzeo, che colpisce la traversa a Posavec battuto da posizione defilata. Si torna in campo martedì sera nel primo incontro infrasettimanale che vedrà il Foggia impegnao in trasferta sul campo della capolista Carpi. In generale, i siciliani non hanno fatto vedere il bel gioco che si paventava alla vigilia della stagione, forse per via di un modulo che non agevola alcuni giocatori di stampo offensivo, mentre fa valere e non poco la solidità della retroguardia, che dopo gli svarioni di sette giorni fa contro l'Empoli è tornata ad essere quasi imperforabile.

8' Mazzeo prolunga di testa per Fedato che arriva alla conclusione da fuori area, tiro centrale bloccato facilmente da Posavec.

Foggia e Palermo pareggiano 1-1 nella quarta giornata del campionato di Serie B: un risultato positivo ma non eccellente per i padroni di casa dello stadio Zaccaria, che finora da neopromossa dal campionato di serie C ha raccolto due sconfitte per 5-1 in trasferta, due pareggi in casa. All'intervallo si va con il destro a girare di Trajkovski che non impensierisce troppo Guarna. Cambia anche Tedino. Dentro Embalo e Murawski per Trajkovski e Jajalo. Momento negativo per la squadra di Stroppa che non è riuscita a riprendersi dopo il 5-1 subito ad Avellino.

Al cospetto dei "satanelli" di Stroppa, inferiori tecnicamente, con un bottino dopo tre partite di campionato di un punticino rimediato in casa con l'Entella e con un passivo di 11 reti, gli uomini di Tedino si sono ritrovati impreparati a subire un assedio furibondo ritrovandosi in svantaggio per il gol di Nicastro al 42° minuto del primo tempo.

Grande Foggia nel primo tempo, grande Palermo nella ripresa.

Inizia la girandola dei cambi ma il Palermo continua ad attaccare con la conclusione terminata sul fondo di Nestorovski, mentre allo scoccare dell´ora di gioco Coronado calcia debolmente tra le braccia del numero 1 locale. Trajkovski al 12' riceve l'ennesimo assist del brasiliano, ma il suo diagonale si spegne a fondocampo; nel frattempo Stroppa, capita l'antifona, mette forze fresche con Chiricò per Nicastro.

Triplice fischio dopo 5 minuti di recupero. Secondo tempo in cui non si registrano palle gol perchè l'attacco rosanero non si accende, e il Foggia rimane compattto ad aspettare e a difendere il gol di vantaggio. Al 93′ il Palermo sciupa una ghiottissima occasione: Embalo ruba palla a Martinelli al limite, si libera per la conclusione, ma da ottima posizione spara fuori con il destro. Nella ripresa siamo entrati in campo più convinti dei nostri mezzi, cercando di vincere la partita.