Casa » Sport

Gp di Aragon, trionfa Marquez davanti a Pedrosa: Rossi quinto, Dovizioso 7°

25 Settembre, 2017, 14:58 | Autore: Ave Pintor
  • Red Bull

Jorge Lorenzo è partito a fionda e ha condotto la gara per quindici giri, fin quando le sue gomme morbide sono calate e ha dovuto cedere prima la testa a Marc Marquez e poi il secondo posto a Dani Pedrosa. Parliamo del Cabroncito Marc Marquez, che da Aragon torna a casa col quinto successo di questo 2017, forse il più importante, contando il risultato degli avversari. Lo spagnolo precede il connazionale e compagno di squadra Pedrosa che nel finale supera Lorenzo. Al settimo posto troviamo invece il grande deluso di questa domenica, cioè Andrea Dovizioso.

Il pilota della Honda ha dato spettacolo con i suoi soliti numeri, ma alla fine è riuscito a mettersi alle spalle un finalmente convincente dall'inizio alla fine Jorge Lorenzo.

ROSSI L'EXTRATERRESTREValentino Rossi arrivato ad Aragon con l'obiettivo di capire se era in grado di guidare la sua M1, dopo un venerdì piovoso in cui era rimasto nelle retrovie, in un sabato di sole, nelle qualifiche, ha fatto qualcosa di eccezionale, strappando il terzo tempo e conquistando la prima fila, mentre il compagno Vinales centrava un'altra pole. Abbiamo fatto un grande lavoro a casa, perché subito dopo l'infortunio abbiamo cercato di fare il massimo per la gamba e quindi ricominciare ad appoggiarla, con i miei dottori e con i miei uomini, però abbiamo cercato di mantenere allenato anche il resto del corpo, perché comunque sapevo che 23 giri sono molto difficili, anche se sei in forma.

Poco altro da dire alle frasi post gara di Valentino Rossi. "La parte migliore averli il quale mai, abbiamo ben creato un cucciolo interblocco ciononostante restano 4 gare posto può supplire nel corso di molto", aggiunge quello spagnolo, scosceso quandanche a gestirsi negli ultimi giri, inizialmente il quale sopraggiungesse un Pedrosa il quale deve semplice mangiarsi le mani per concludere i troppi secondi sprecati dopo Vinales. Ora avrò due settimane per lavorare. Non mi aspettavo che partisse così aggressivo, però anche lui ha avuto un calo di prestazione, non so quanto fisico e quanto legato alla moto, e alla fine faceva davvero fatica. Dovevamo provare a lottare per il podio e ci siamo riusciti.