Francia: 28enne fa sesso con 11enne, per i giudici non è stupro

29 Settembre, 2017, 16:54 | Autore: Menodora Allio
  • Allarme stupri e molestie a Roma altri casi per mano straniera

A difesa della piccola anche "Le Voix de l'Enfant", associazione per la difesa dei diritti dell'infanzia, che in una nota ha dichiarato: "La questione del consenso o della sua assenza non dovrebbe mai essere tenuta in considerazione se si tratta di minori vittime di stupro". Secondo quanto riporta la stampa francese, il caso è arrivato in tribunale a Pontoise, in Val-d'Oise, il 26 settembre ma il giudice ha rinviato l'udienza al 13 febbraio 2018 su richiesta del Procuratore.

"Lui le si era avvicinato già nei giorni precedenti e sapeva che frequentava la scuola" ha rivelato però la madre della 11enne a Mediapart, che ha svelato il caso, raccontando: "La aveva fatto dei complimenti sul suo fisico". Non stupro, perché secondo la sentenza la bambina era consenziente.

Polemiche di fuoco in Francia dove un 28enne dovrà affrontare un processo per aver fatto sesso con una bambina di 11 anni con l'accusa non di stupro ma "solo" di abusi sessuali.

Il legale della famiglia della undicenne, tuttavia, ha sottolineato come la non reazione della bambina sia da imputare alla paura provata in quel momento. Una volta in casa, si consumò la violenza sessuale.

Lo scorso 24 aprile l'uomo apparso davanti ai giudici avrebbe fermato la ragazzina mentre tornava a casa da scuola, convincendola a seguirlo a casa sua. La bambina avrebbe seguito volontariamente il 28enne, che l'aveva condotta lì con la scusa di "insegnarle a baciare". "Pensava fosse troppo tardi per tirarsi indietro". Per la legge però la ragazza non sarebbe stata obbligata e non ha espresso la sua opposizione, per questo il 28enne non sarà processato per stupro, ma per abusi su minore di 15 anni.

L'uomo è stato dunque condannato a 5 anni per abusi su minori, pena massima prevista dal codice penale francese per chi si macchia di un reato sessuale su un minore di 15 anni, pur senza violenza o minaccia.