Casa » Sport

Milan Rijeka (3-2): highlights e gol della partita (Europa League girone D)

29 Settembre, 2017, 19:56 | Autore: Ave Pintor
  • #MilanRijeka, Cutrone: “C'è stato un calo di attenzione, il mio obiettivo è segnare per la squadra”

3-2, min. 93, Cutrone.

Appena l'arbitro israeliano Grinfeld con il triplice fischio al 95° ha sancito ieri sera la fine di Milan-Rijeka, più di un tifoso rossonero ha tremato al pensiero che il suo Milan potesse anche lontanamente somigliare alla "pazza" Inter.

Il portoghese è il centravanti dell'Europa League. Mentre San Siro si stava spazientando (e fischiava, fischiava), l'ex "italiano" Acosty è andato a contrasto con Bonucci, il quale - da quasi metacampo - ha avuto la sciagurata idea di passarla in scivolata a Donnarumma. I rossoneri si fanno rimontare il doppio vantaggio dai croati e solo nel recupero conquistano i tre punti grazie a Cutrone. Il successo è prezioso in ottica qualificazione ai sedicesimi di finale di Europa League ma la realtà più stringente è quella all'orizzonte di domenica: la sfida contro la Roma può essere un crocevia decisivo per il futuro del Diavolo, ben oltre le dichiarazioni di rito.

Patrick Cutrone voto 7,5: Ha una fame di gol incredibile, resta in partita fino alla fine e segna il gol decisivo che mette tutto il club al sicuro. Nonostante ciò, la compagine rossonera riesce ad andare al riposo avanti per 1-0. E' abbastanza evidente. Oggi ci portiamo a casa questa esperienza ed energia, insieme allo spirito e all'orgoglio della squadra che ha portato alla vittoria.

Un disastro. Il peggiore del Milan anche prima del fallo da rigore.

Gli ospiti potrebbero subito passare in vantaggio con Heber, tenuto in gioco da Abate e poi sfuggito al resto della difesa. Al 52' il Rijeka va vicinissimo al pareggio con Misic, il quale raccoglie una respinta di Musacchio ad un cross di Zupa e da buona posizione calcia in porta, ma il suo tiro viene neutralizzato con grande reattività dall'estremo difensore avversario. Così il Milan ne approfitta trovando il gol del 2-0 con Musacchio, bravo a deviare in rete un assist di Bonucci.

Come per la prima partita di Europa League, anche al secondo appuntamento il Milan ci arriva con le ossa rotte. Se la quota SNAI del risultato esatto 4-0 a 11.00 vi sembra un azzardo (nello scorso turno però abbiamo modestamente centrato il 3-1 dell'Arsenal contro il Colonia, just saying...) allora andate con la quota SNAI dell'Over 3,5 a 2.00. Il Milan si accomoda, forse troppo, permettendo in maniera assurda ai croati di pareggiare le due reti di svantaggio nell'arco di soli 6 minuti: Acosty all'84' ed Elez su penalty al 90′ trasformano il sogno in un incubo.