Auto elettrica, Marchionne: "È un'arma a doppio taglio"

03 Ottobre, 2017, 07:26 | Autore: Nazario Acquaviva
  • Max Rossi  Reuters

"Sergio Marchionne - spiega il consigliere Regionale del M5S Federico Valletti - a Rovereto ha pronunciato frasi come 'Le auto elettriche sono armi a doppio taglio da non imporre per legge' e 'la guida autonoma è ancora in fase di sviluppo'". Il manager di FCA, non certo nuovo a questo tipo di cerimonie (si tratta della quinta laurea ad honorem, dopo quelle conseguite da studente in Filosofia ed in Legge), ha ricevuto la laurea in Ingegneria dalle mani del Rettore Paolo Collini questa mattina al Polo di Meccatronica di Rovereto. "Forzare l'introduzione dell'elettrico su scala globale, senza prima risolvere il problema di come produrre l'energia da fonti pulite e rinnovabili, rappresenta una minaccia all'esistenza stessa del nostro pianeta", ha aggiunto Marchionne. Secondo l'amministratore delegato "è certamente più utile concentrarsi sui miglioramenti dei motori tradizionali e lavorare alla diffusione di carburanti alternativi, soprattutto il metano, che per la sua origine e le sue qualità è oggi il più virtuoso e il più pulito in termini di emissioni".

"Ci sono due approcci alla guida autonoma". Noi in Fca pensiamo che il giusto approccio sia a metà strada. Dobbiamo discutere col consiglio.

(Teleborsa) - "Lo spin-off di Magneti Marelli lo porteremo avanti il prossimo anno".