Nuova tassa sulle sigarette: fumatori chiamati a "contribuire" alla salute di tutti

03 Ottobre, 2017, 21:06 | Autore: Rufina Vignone
  • Nuova tassa sulle sigarette: fumatori chiamati a “contribuire” alla salute di tutti

Tale proposta (bocciata lo scorso anno dall'ex premier Matteo Renzi) potrebbe diventare realtà nella nuova legge di stabilità che si prefiggerà lo scopo di finanziare il Sistema Sanitario Nazionale. "La nostra opera è quella di sensibilizzare per far capire le potenzialità delle tecnologie che sono in grado di cambiare gli scenari futuri".

Si potrebbe prospettare all'orizzonte un nuovo aumento del costo del pacchetto di sigarette.

Il ragionamento del ministero è che "circa dieci milioni di fumatori italiani consumano in media un pacchetto al giorno, cioè 3,6 miliardi di pacchetti all'anno - spiega Repubblica - si raccoglierebbe una cifra intorno ai 700-750 milioni di euro" in più rispetto a quanto avviene oggi. "È la combustione la principale responsabile della tossicità delle sigarette - evidenzia Fabio Beatrice, direttore S.C. Otorinolaringoiatria e Centro Antifumo dell'ospedale San Giovanni Bosco di Torino - i fumatori che non sono riusciti a smettere con i metodi tradizionali dovrebbero essere supportati ad utilizzare la sigaretta elettronica, che è del 95% meno tossica della sigaretta normale". Negli ultimi tempi, infatti, il gettito derivante dalla vendita di sigarette è già diminuito da 11 a 10,5 miliardi di euro l'anno. In ogni caso si tratterebbe di una manovra dal duplice effetto: maggiori entrate e riduzione del consumo di tabacco.

Il quadro tracciato al convegno "Un futuro senza sigarette".