Criminalità in Italia in calo: Oristano la più virtuosa

09 Октября, 2017, 14:50 | Autore: Menodora Allio
  • Criminalità in Italia in calo: Oristano la più virtuosa

In Abruzzo, reati in calo nel 2016 nei quattro capoluoghi: quanto emerge in base alle statistiche del Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell'Interno per il Sole 24 Ore. Non è un caso, in questo senso, che la provincia lagunare si posizioni all'undicesimo posto a livello nazionale in fatto di furti.

Un incremento di denunce invece si registra solo su 6 province tra le 106 considerate: contenuto entro l'1,2% a Bolzano, Crotone, La Spezia, Grosseto e Avellino; pari a +5,5% a Prato, dove si evidenziano 5.965 denunce ogni 100mila abitanti. Subito dopo viene Padova, con 3.961 delitti ogni centomila residenti e un totale di 37.084.

Dati tutto sommato incoraggianti invece per quello che riguarda le associazioni per delinquere (0,823 per 100mila abitanti a Genova, negli ultimi posti in Italia), gli omicidi o tentati omicidi (4 per 100mila abitanti, anche in questo caso parte bassa della classifica) e l'usura con 0,12 casi ogni 100mila abitanti, uno dei dati migliori del nostro Paese. Attenzione alle frodi informatiche, una delle fattispecie di reato in aumento: a Venezia ne sono state messe a segno 225,8 ogni centomila abitanti.

In generale in tutta la provincia nel 2016 sono state fatte 5 mila 625 denunce per furti, rapine e frodi informatiche. In testa alla classifica nazionale c'è la provincia di Milano, mentre tra le province pugliesi quella con il numero più alto di denunce è Foggia (36esima a livello nazionale) seguita da Bari, Brindisi, Bat e in coda Lecce e Taranto.

Poco più di 4mila reati ogni 100mila abitanti nella provincia di Forlì-Cesena. Il capoluogo lombardo è seguito a stretto giro da Rimini, che registra 7.203 denunce all'anno. In particolare, rispetto all'anno precedente, le denunce sono scese del 12,5% a Pescara, del 12,1 a Teramo, del 13,7 a Chieti e del 14,9 a L'Aquila. Nel dettaglio, la "macrocategoria" dei furti registra un calo del 7,5% (meno di 1,4 milioni, pur continuando a pesare per oltre la metà sul totale delle denunce), e la sottocategoria "furti in abitazione" - la più numerosa, con 214mila casi - segna la flessione più accentuata (-9%). Terza e quarta si piazzano Torino e Napoli, entrambe con circa 370 denunce al giorno.