Harvey Weinstein, accusato per molestie si scusa e annuncia una pausa

09 Ottobre, 2017, 11:04 | Autore: Cleonico Iarussi
  • Harvey Weinstein

Il New York Times ha pubblicato un'inchiesta in cui sostiene che negli ultimi trenta anni anni uno dei più potenti produttori cinematografici americani Harvey Weinstein, vincitore di un Oscar al miglior film per Shakespeare in Love nel 1999, avrebbe ricevuto diverse denunce per molestie sessuali. A quanto pare il produttore non si è scomposto e, anzi, ha preso la parola per scusarsi per il comportamento che ha "provocato dolore a molte persone" e poi ha aggiunto: "Sto cercando di migliorare". Le accuse a lui mosse assumono maggior rilievo per l'immagine che l'uomo ha sempre dato di sé. Ad incastrarlo, un'inchiesta del New York Times, secondo la quale l'imprenditore avrebbe raggiunto un accordo con almeno 8 donne che lo avevano accusato.

Tra le sue accusatrici star del calibro di Rose McGowan e Ashley Judd. Gli episodi riportati sul New York Times, sono stati ricostruiti sulla base di email e documenti interni delle due società di cui l'uomo è stato co-fondatore. Invece il produttore la fece salire nella sua camera, si presentò in accappatoio e le chiese se poteva fargli un massaggio o guardarlo mentre si faceva la doccia. Weinstein era noto anche per le sue donazioni ad esponenti democratici. Sostenitore del partito democratico, ha partecipato anche ad una marcia per i diritti delle donne a Park City, nello Utah, e supportato icone femministe come Hillary Clinton e Gloria Steinem.