Casa » Sport

Nuoto, Pellegrini vs Paltrinieri: "Qualcuno verrà querelato"

09 Ottobre, 2017, 21:08 | Autore: Ave Pintor
  • Convegno. Morini

Dopo l'annuncio del premio ad aprire le danze delle polemiche ci ha pensato allora proprio la Pellegrini con un post su Facebook nel quale si rammaricava del fatto che il premio non fosse andato all'allenatore di una doppia medaglia d'oro come lei.

Ovvero Federica Pellegrini, che in carriera ha vinto tutto quel che c'era da vincere, compreso l'oro nei 200 stile libero ai Mondiali di Budapest di quest'anno, sulla soglia dei 30 anni, e Gregorio Paltrinieri, re del mezzofondo, oro olimpico e mondiale nei 1500 stile libero e bronzo mondiale negli 800. "Due medaglie d'oro mondiali nello stesso anno con lo stesso atleta mi dispiace ma quest'anno non le ha vinte nessuno!" il post dell'azzurra. Federica ha quindi concluso, affermando: "Ora abbiamo la certezza di come funzionano queste votazioni! Va bene, ma per me e per il tuo gruppo sei tu l'allenatore dell'anno, complimenti Matteo".

Da qui la replica di Paltrinieri in una intervista riportata dalla Gazzetta dello Sport: "Quando poche ore fa ho letto lo sfogo di Federica non ci volevo credere". Il Moro quest'anno con i suoi atleti ha vinto quattro medaglie mondiali. "È un premio federale, non l'Oscar".

"Capisco il desiderio di sostenere gli indubbi meriti del proprio tecnico, ma non lo si deve fare screditando il lavoro degli altri - ha ribattuto ancora Greg -". È chiaro che Federica è brava, è forte, ma ripeto, si tratta di un premio, non è niente di che, non doveva prenderla sul personale, su queste cose bisognerebbe volare alto. Il tecnico livornese (vincitore per il quarto anno di fila) ha battuto la concorrenza di Matteo Giunta, che segue Federica Pellegrini. La bravura di un tecnico non va a discapito della bravura dell'altro, non significa che Giunta sia scarso. Siamo tutti compagni di nazionale, questo tipo di puntualizzazione non dovrebbe esistere. Immediata la polemica di Federica Pellegrini, che sui social aveva scritto: "Mi perdoneranno i diretti interessati, ma questo mio pensiero non è assolutamente fatto per un senso di antipatia nei loro confronti, ma solo per una questione di meritocrazia". Tanto meno bisognerebbe mettere in dubbio la correttezza della votazione.

C'è bufera nel nuoto azzurro. "Ma di cosa stiamo parlando?". Ma non è finita qui perché nel secondo tweet la campionessa azzurra rincara la dose: "Mancare di rispetto vuol dire insultare e qualcuno verrà querelato per questo". Con un carico da 90, sempre firmato dalla Divina su Twitter, questo sì da possibile querela: "Certo quando vieni stipendiato di brutto da qualcuno sei obbligato a dire certe cose".