Elezioni regionali, nuovo colpo di scena

11 Ottobre, 2017, 21:06 | Autore: Menodora Allio
  • Elezioni regionali, nuovo colpo di scena

In ogni caso l´esclusione della nostra lista non appare assolutamente ragionevole dal punto di vista degli interessi generali della democrazia, che vede come principio sovrano la partecipazione dei cittadini alla competizione elettorale. Se il Tar dovesse respingere il ricorso, Crocetta rimarrebbe fuori dalle elezioni, in quanto aveva deciso di presentarsi solo nella lista di Messina, di cui è capolista.

Qualche minuto prima, Musumeci ha spiegato l'apparente inconciliabilità tra il suo essere "il primo a parlare di liste pulite" e l'appoggio di Corona e Catalano alla sua candidatura: "La legge Severino parla molto chiaro sulla cause di incandidabilità ed ineleggibilità, quindi chi si candida per la legge è presentabile eccome. E alla fine gli impresentabili ci sono nelle sue liste e ci sono in abbondanza", attacca Cancelleri, aggiungendo: "Allora io dico una cosa: questo film l'ho già visto, di un presidente perbene, ricattato dalle forze politiche che lo sostenevano, e si chiamava Rosario Crocetta".

A Di Maio risponde l'eurodeputato Giovanni La Via, vice di Fabrizio Micari nella corsa alla presidenza della Regione siciliana: "Credo che Di Maio farebbe bene a pensare al suo partito senza attaccare sempre gli altri con i soliti argomenti triti e ritriti che non incantano più nessuno". Negli ultimi giorni anche Claudio Fava, candidato governatore dei bersaniani e di Sinistra Italiana, come riportato dal Fatto Quotidiano, ha gettato ombre su Riccardo Pellegrino. Quel legame familiare aveva allarmato Musumeci, ciò nonostante l'aspirante consigliere regionale ha incassato il sostegno di Forza Italia. Il riferimento è chiaramente al candidato dello schieramento antagonista, Nello Musumeci, che fino ad ora ha rifiutato di sottoporsi a confronti pubblici e televisivi con gli altri contendenti la presidenza della Regione. Pesa lo spauracchio del ricorso presentato da uno degli esclusi alle "Regionarie", che potrebbe mettere tutto in discussione ma lo stesso Cancelleri ed i vertici nazionali escludono questa ipotesi. Ricusati dall'ufficio elettorale presso la Corte d'appello i listini regionali di Franco Busalacchi di "Noi siciliani - Sicilia libera e sovrana", di Piera Lo Iacono della lista civica "Per il lavoro" e di Pierluigi Reale di Casa Pound. Cosi Fabrizio Micari prende le distanze dal duello senza limiti verbali in atto tra i suoi rivali Cancelleri e Musumeci.